Vico Equense. La scuola “Scarlatti” si rifà il look. Partiranno a breve i lavori di riqualificazione

0

La scuola Scarlatti si rifà il look. A Vico Equense è tempo di lavori. A far parlare di sé non solo lo storico ecomostro di Alimuri, ma anche il plesso scolastico di largo dei Tigli. Un intervento abbastanza urgente che è stato pianificato da parte della giunta del sindaco Gennaro Cinque. Sì, perché la situazione è preoccupante. I dirigenti della scuola, in passato, avevano inviato numerose note all’ente locale per ottenere un sopralluogo dei tecnici. L’intervento era richiesto per le infiltrazioni della copertura del solaio. I professionisti del Comune dopo essere stati sul posto hanno verificato le condizione dell’immobile. Sono state accertati i motivi che avevano fatto allarmare i dirigenti scolastici. La copertura del solaio non regge più. Tutto questo porta alla presenza di numerose macchie, muffe ed efflorescenze in corrispondenza del solaio di copertura dovute ad infiltrazioni causate dallo stato di degrado dell’impermeabilizzazione della copertura. In pratica il classico “viapol” posato per evitare danni si è usurato con il passare del tempo e l’acqua ha trovato modo di infiltrarsi tra le fessure della copertura. Alla luce di quanto accertato dai tecnici del servizio “Territorio” del Comune, per evitare emergenze igienico sanitarie, occorre procedere al rifacimento urgente dello strato di impermeabilizzazione e coibentazione presente sulla copertura dell’edificio scolastico. Nel corso dell’ultima seduta di giunta è stato, tra l’altro, approvato il quadro economico dell’intervento che prevede una spesa complessiva ammontante a circa 100mila euro. Una situazione che con le ultime piogge si è aggravata. I dirigenti della Scarlatti, infatti, avevano lanciato per l’ennesima volta l’allarme all’amministrazione via Filangieri. Sos sostenuto da un’ulteriore comunicazione. Nella missiva si segnalavano ulteriori infiltrazioni di acqua piovana proveniente dalla copertura della scuola di largo dei Tigli, ed il conseguente aggravarsi della situazione di pericolo per l’utenza scolastica, personale docente ed alunni. I soldi ci sono. Nella riunione di governo della giunta si è scelto il come finanziare l’intervento. Il denaro è stato individuato in un mutuo già acceso dal Comune. Infatti, attraverso la devoluzione a diverso utilizzo di parte del mutuo concesso dalla Cassa Depositi e Prestiti per i “Lavori di recupero e ripristino della pavimentazione delle strade del Centro Storico”. Via libera anche per i dirigenti del settore “Territorio” e per quello “Finanziario” per far quadrare le cose e predisporre tutti gli atti dovuti per accelerare le pratiche e consentire il regolare svolgimento dei lavori e la messa in sicurezza del plesso scolastico. (Josè Astarita – Metropolis)

La scuola Scarlatti si rifà il look. A Vico Equense è tempo di lavori. A far parlare di sé non solo lo storico ecomostro di Alimuri, ma anche il plesso scolastico di largo dei Tigli. Un intervento abbastanza urgente che è stato pianificato da parte della giunta del sindaco Gennaro Cinque. Sì, perché la situazione è preoccupante. I dirigenti della scuola, in passato, avevano inviato numerose note all’ente locale per ottenere un sopralluogo dei tecnici. L’intervento era richiesto per le infiltrazioni della copertura del solaio. I professionisti del Comune dopo essere stati sul posto hanno verificato le condizione dell’immobile. Sono state accertati i motivi che avevano fatto allarmare i dirigenti scolastici. La copertura del solaio non regge più. Tutto questo porta alla presenza di numerose macchie, muffe ed efflorescenze in corrispondenza del solaio di copertura dovute ad infiltrazioni causate dallo stato di degrado dell’impermeabilizzazione della copertura. In pratica il classico “viapol” posato per evitare danni si è usurato con il passare del tempo e l’acqua ha trovato modo di infiltrarsi tra le fessure della copertura. Alla luce di quanto accertato dai tecnici del servizio “Territorio” del Comune, per evitare emergenze igienico sanitarie, occorre procedere al rifacimento urgente dello strato di impermeabilizzazione e coibentazione presente sulla copertura dell’edificio scolastico. Nel corso dell’ultima seduta di giunta è stato, tra l’altro, approvato il quadro economico dell’intervento che prevede una spesa complessiva ammontante a circa 100mila euro. Una situazione che con le ultime piogge si è aggravata. I dirigenti della Scarlatti, infatti, avevano lanciato per l’ennesima volta l’allarme all’amministrazione via Filangieri. Sos sostenuto da un’ulteriore comunicazione. Nella missiva si segnalavano ulteriori infiltrazioni di acqua piovana proveniente dalla copertura della scuola di largo dei Tigli, ed il conseguente aggravarsi della situazione di pericolo per l’utenza scolastica, personale docente ed alunni. I soldi ci sono. Nella riunione di governo della giunta si è scelto il come finanziare l’intervento. Il denaro è stato individuato in un mutuo già acceso dal Comune. Infatti, attraverso la devoluzione a diverso utilizzo di parte del mutuo concesso dalla Cassa Depositi e Prestiti per i “Lavori di recupero e ripristino della pavimentazione delle strade del Centro Storico”. Via libera anche per i dirigenti del settore “Territorio” e per quello “Finanziario” per far quadrare le cose e predisporre tutti gli atti dovuti per accelerare le pratiche e consentire il regolare svolgimento dei lavori e la messa in sicurezza del plesso scolastico. (Josè Astarita – Metropolis)

Lascia una risposta