Piano di Sorrento. Si prepara il nuovo bando per l’assegnazione di case popolari

0

Piano di Sorrento. Il problema casa in penisola sorrentina è un must a cui tutti i comuni devono cercare di fare fronte. Permessi ad edificare se ne rilasciano pochi e le famiglie devono fare di necessità virtù. Le case “popolari” sono piene e le amministrazioni cercano in ogni modo di fare fronte alle crescenti richieste dei propri cittadini. Ma a Piano, invece di aggiornare l’albo risalente al 2007, a stretto giro l’ente intende pubblicare ex novo il nuovo bando per l’assegnazione degli alloggi popolari che, se si dovessero rendere liberi nell’ambito territoriale dell’ente locale di piazza Cota, verranno nuovamente assegnati. Non ci sono posti, al momento. Neanche un tetto libero. Mentre qualche residente, piazzato ai vertici dell’ultima graduatoria, polemicamente ha dovuto accettare la scelta della giunta sostenuta dall’assessore Rossella Russo. Un bando che sarà diretto a formare e approvare una nuova graduatoria che possa tornare utile al Comune nel caso in cui si libererebbero alcuni immobili. La nuova graduatoria definitiva che sarà redatta nei prossimi mesi conserverà la sua efficacia per un anno e, comunque, fino a quando non verrà aggiornata. Si tratta di un compito a cui gli enti locali, in alcuni casi, non riescono a far fronte. Infatti le graduatorie, di regola, entro il 31 dicembre di ogni anno, dovrebbero essere aggiornate mediante l’esame delle domande di assegnazione dei nuovi aspiranti e delle richieste di revisione dei punteggi di coloro che sono già collocati in graduatoria in base ai bandi integrativi che ciascun Comune pubblica entro il 31 marzo di ogni anno. Slittato tale termine a Piano si è cercato di far fronte alle incessanti e pressanti richieste della popolazione che non si può permettere di pagare un affitto. L’organo di governo dell’ente municipale, quindi, ha provveduto a dare il via libera per la pubblicazione del nuovo bando. Al momento, però, nonostante non vi siano alloggi da assegnare, si è iniziato a fare il primo passo verso il futuro che dovrebbe portare Piano ad avere una graduatoria ex novo e per di più aggiornata nelle persone e nei parametri. Spetterà ai tecnici del Comune formulare il questionario che dovrà essere compilato dagli aspiranti conduttori per vedersi assegnato in futuro un nuovo alloggio. E’ stato ritenuto necessario ed opportuno procedere, quindi, alla formulazione ex novo della graduatoria generale, essendo ormai trasceso un notevole lasso di tempo dall’ultimo aggiornamento, tale da giustificarne una revisione straordinaria, onde tener conto e corrispondere al meglio alle nuove e variate situazioni di disagio abitativo di quanti risultino in possesso dei requisiti per l’assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica. (Metropolis)

Piano di Sorrento. Il problema casa in penisola sorrentina è un must a cui tutti i comuni devono cercare di fare fronte. Permessi ad edificare se ne rilasciano pochi e le famiglie devono fare di necessità virtù. Le case “popolari” sono piene e le amministrazioni cercano in ogni modo di fare fronte alle crescenti richieste dei propri cittadini. Ma a Piano, invece di aggiornare l’albo risalente al 2007, a stretto giro l’ente intende pubblicare ex novo il nuovo bando per l’assegnazione degli alloggi popolari che, se si dovessero rendere liberi nell’ambito territoriale dell’ente locale di piazza Cota, verranno nuovamente assegnati. Non ci sono posti, al momento. Neanche un tetto libero. Mentre qualche residente, piazzato ai vertici dell’ultima graduatoria, polemicamente ha dovuto accettare la scelta della giunta sostenuta dall’assessore Rossella Russo. Un bando che sarà diretto a formare e approvare una nuova graduatoria che possa tornare utile al Comune nel caso in cui si libererebbero alcuni immobili. La nuova graduatoria definitiva che sarà redatta nei prossimi mesi conserverà la sua efficacia per un anno e, comunque, fino a quando non verrà aggiornata. Si tratta di un compito a cui gli enti locali, in alcuni casi, non riescono a far fronte. Infatti le graduatorie, di regola, entro il 31 dicembre di ogni anno, dovrebbero essere aggiornate mediante l’esame delle domande di assegnazione dei nuovi aspiranti e delle richieste di revisione dei punteggi di coloro che sono già collocati in graduatoria in base ai bandi integrativi che ciascun Comune pubblica entro il 31 marzo di ogni anno. Slittato tale termine a Piano si è cercato di far fronte alle incessanti e pressanti richieste della popolazione che non si può permettere di pagare un affitto. L’organo di governo dell’ente municipale, quindi, ha provveduto a dare il via libera per la pubblicazione del nuovo bando. Al momento, però, nonostante non vi siano alloggi da assegnare, si è iniziato a fare il primo passo verso il futuro che dovrebbe portare Piano ad avere una graduatoria ex novo e per di più aggiornata nelle persone e nei parametri. Spetterà ai tecnici del Comune formulare il questionario che dovrà essere compilato dagli aspiranti conduttori per vedersi assegnato in futuro un nuovo alloggio. E’ stato ritenuto necessario ed opportuno procedere, quindi, alla formulazione ex novo della graduatoria generale, essendo ormai trasceso un notevole lasso di tempo dall’ultimo aggiornamento, tale da giustificarne una revisione straordinaria, onde tener conto e corrispondere al meglio alle nuove e variate situazioni di disagio abitativo di quanti risultino in possesso dei requisiti per l’assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica. (Metropolis)