Capri. Primo assalto dei visitatori, a Marina Grande duemila sbarchi

0

Capri. Cominciano a toccare i grandi numeri gli sbarchi dei passeggeri a Marina Grande, in un anticipo di primavera. La statistiche della Capitaneria parlano di 2100 passeggeri. Si sono quindi cominciati a rivedere per le strade intorno alla Piazzetta i gruppi incolonnati con a capo le guide autorizzate che si recavano nei luoghi più belli dell’isola da far ammirare ai loro clienti. Affollata la piazzetta di punta Tragara, seguita da un altro luogo gettonatissimo e tappa importante nel tour del vacanziere giornaliera quale è il Giardino di Augusto, un’oasi di verde con esemplare della flora caprese e della macchia mediterranea, dove dal terrazzo-belvedere con uno sguardo a 360 gradi si vedono i Faraglioni, la baia di Marina Piccola, via Kruppe e la Certosa. Irrinunciabile in particolare per i turisti stranieri la passeggiata lungo via Camerelle, dove si affacciano le vetrine delle griffe più belle e importanti dell’italian style e griffe prestigiose straniere. Gli arrivi di ieri, considerati un vero e proprio record per la bassa stagione, sono stati commentati e visti come un buon auspicio per un futuro roseo da parte dell’assessore al turismo Marino Lembo, che ha salutato con parole ottimistiche quello che vede come un inizio positivo per la stagione turistica prossima alla riapertura. «Il fascino della nostra isola – dice Marino Lembo – è legato in particolare alle sue bellezze naturali, alla cultura dell’accoglienza del posto e alla storia che trasuda da ogni angolo, andando dalla Capri imperiale con il sito archeologico di Villa Jovis ai luoghi mitici del Grand Tour». (Anna Maria Boniello – Il Mattino)

Capri. Cominciano a toccare i grandi numeri gli sbarchi dei passeggeri a Marina Grande, in un anticipo di primavera. La statistiche della Capitaneria parlano di 2100 passeggeri. Si sono quindi cominciati a rivedere per le strade intorno alla Piazzetta i gruppi incolonnati con a capo le guide autorizzate che si recavano nei luoghi più belli dell’isola da far ammirare ai loro clienti. Affollata la piazzetta di punta Tragara, seguita da un altro luogo gettonatissimo e tappa importante nel tour del vacanziere giornaliera quale è il Giardino di Augusto, un’oasi di verde con esemplare della flora caprese e della macchia mediterranea, dove dal terrazzo-belvedere con uno sguardo a 360 gradi si vedono i Faraglioni, la baia di Marina Piccola, via Kruppe e la Certosa. Irrinunciabile in particolare per i turisti stranieri la passeggiata lungo via Camerelle, dove si affacciano le vetrine delle griffe più belle e importanti dell’italian style e griffe prestigiose straniere. Gli arrivi di ieri, considerati un vero e proprio record per la bassa stagione, sono stati commentati e visti come un buon auspicio per un futuro roseo da parte dell’assessore al turismo Marino Lembo, che ha salutato con parole ottimistiche quello che vede come un inizio positivo per la stagione turistica prossima alla riapertura. «Il fascino della nostra isola – dice Marino Lembo – è legato in particolare alle sue bellezze naturali, alla cultura dell’accoglienza del posto e alla storia che trasuda da ogni angolo, andando dalla Capri imperiale con il sito archeologico di Villa Jovis ai luoghi mitici del Grand Tour». (Anna Maria Boniello – Il Mattino)