Rischio idrogeologico urge un intervento concreto della Magistratura.

0

inserito da Salvatore Caccaviello

Pubblichiamo il duro intervento di Enrico Aprea, Rappresentante con la P.A. per il Comune di Sorrento dell’ Associazione Nazionale Antonino Caponnetto, circa la situazione molto critica del territorio della penisola sorrentina relativa al rischio idrogeologico.  Aprea si augura un concreto intervento dell’Autorità Giudiziaria su di un fenomeno che di sicuro non è dovuto soltanto ai continui mutamenti climatici.

 PERICOLO FRANE A SORRENTO – di Enrico Aprea
Sorrento – Solo la Magistratura può evitare ulteriori e ancora più gravi fenomeni franosi nelle colline di Sorrento. Infatti è l’unica autorità che può disporre un controllo serio su tutte le concessioni edilizie in sanatoria rilasciata ai sensi della legge n. 47/85 e n. 724/94 riguardanti manufatti abusivi realizzati in zone sottoposte al vincolo idrogeologico e pericolo idraulico.
Infatti all’Ufficio condono del Comune di Sorrento sono tantissime le pratiche di condono edilizio di manufatti abusivi realizzati in zone sottoposte a vincolo idrogeologico ed a pericolo idraulico per le quali è stato rilasciata la concessione edilizia in sanatoria pur in mancanza del parere dell’Autorità di Bacino del Sarno o del Settore Provinciale del Genio Civile – Pericolo idraulico. Sarebbe opportuno che la Magistratura competente disponesse il sequestro cautelativo di tutte le pratiche di condono edilizio prive del parere dell’Autorità di Bacino o di quello del Genio Civile al fine di poter accertare l’esistenza di eventuali gravi pericoli per l’incolumità di tantissime persone che abitano quelle zone. Forse si è ancora in tempo per possibili interventi di messa in sicurezza evitando così possibili future tragedie umane. 09 Marzo 2014 – Enrico Aprea,Rapp. P.A. Comune di Sorrento Ass. A. Caponnetto.

inserito da Salvatore Caccaviello

Pubblichiamo il duro intervento di Enrico Aprea, Rappresentante con la P.A. per il Comune di Sorrento dell’ Associazione Nazionale Antonino Caponnetto, circa la situazione molto critica del territorio della penisola sorrentina relativa al rischio idrogeologico.  Aprea si augura un concreto intervento dell’Autorità Giudiziaria su di un fenomeno che di sicuro non è dovuto soltanto ai continui mutamenti climatici.

 PERICOLO FRANE A SORRENTO – di Enrico Aprea
Sorrento – Solo la Magistratura può evitare ulteriori e ancora più gravi fenomeni franosi nelle colline di Sorrento. Infatti è l'unica autorità che può disporre un controllo serio su tutte le concessioni edilizie in sanatoria rilasciata ai sensi della legge n. 47/85 e n. 724/94 riguardanti manufatti abusivi realizzati in zone sottoposte al vincolo idrogeologico e pericolo idraulico.
Infatti all'Ufficio condono del Comune di Sorrento sono tantissime le pratiche di condono edilizio di manufatti abusivi realizzati in zone sottoposte a vincolo idrogeologico ed a pericolo idraulico per le quali è stato rilasciata la concessione edilizia in sanatoria pur in mancanza del parere dell'Autorità di Bacino del Sarno o del Settore Provinciale del Genio Civile – Pericolo idraulico. Sarebbe opportuno che la Magistratura competente disponesse il sequestro cautelativo di tutte le pratiche di condono edilizio prive del parere dell'Autorità di Bacino o di quello del Genio Civile al fine di poter accertare l'esistenza di eventuali gravi pericoli per l'incolumità di tantissime persone che abitano quelle zone. Forse si è ancora in tempo per possibili interventi di messa in sicurezza evitando così possibili future tragedie umane
. 09 Marzo 2014 – Enrico Aprea,Rapp. P.A. Comune di Sorrento Ass. A. Caponnetto.

Lascia una risposta