Novi, folle inseguimento nelle vie del paese

0

NOVI (Modena) – Folle inseguimento a Novi fra una pattuglia della polizia municipale delle Terre d’Argine e una Ford Focus condotta da un pakistano. La municipale, impegnata in un posto di controllo stradale in via Don Minzoni, ha intimato l’alt lunedì scorso all’auto che, repentinamente, ha invertito la marcia dandosi alla fuga. Con un rocambolesco inseguimento a sirene azionate la pattuglia ha tentato di fermare il veicolo che è fuggito a folle velocità per circa sei chilometri, contromano, sorpassando in curva, non rispettando né stop né precedenze in mezzo al traffico.
La vettura ha percorso buona parte delle strade del centro di Novi ad oltre 100 chilometri orari evitando per un soffio investimenti di pedoni ed incidenti con altre vetture. L’epilogo della vicenda si è avuto quando la Ford ha imboccato a circa 90 chilometri orari viale Martiri della Libertà, in quel momento chiusa al traffico per l’uscita degli alunni delle scuole. Gli agenti a quel punto hanno deciso di bloccare il fuggitivo per evitare che investisse i bambini presenti.
Con una manovra repentina gli agenti della Polizia Municipale hanno superato e si sono poi fatti tamponare dalla vettura in fuga, bloccando la stessa ed il conducente: questi, di origine pakistana, è poi stato condotto al Comando di Novi dove è stato denunciato per guida senza patente (il soggetto è risultato recidivo per reati specifici) e resistenza a pubblico ufficiale. Contestati al fuggitivo ben 7 verbali di violazione del Codice della Strada per la mancata precedenza, il sorpasso in curva, la velocità pericolosa e la circolazione contromano tra l’altro. Nel corso dell’operazione di blocco dell’auto in fuga sono rimasti feriti i due agenti a bordo della vettura della Polizia municipale, che hanno riportato ferite guaribili in 6 e 10 giorni.NOVI (Modena) – Folle inseguimento a Novi fra una pattuglia della polizia municipale delle Terre d’Argine e una Ford Focus condotta da un pakistano. La municipale, impegnata in un posto di controllo stradale in via Don Minzoni, ha intimato l’alt lunedì scorso all’auto che, repentinamente, ha invertito la marcia dandosi alla fuga. Con un rocambolesco inseguimento a sirene azionate la pattuglia ha tentato di fermare il veicolo che è fuggito a folle velocità per circa sei chilometri, contromano, sorpassando in curva, non rispettando né stop né precedenze in mezzo al traffico.
La vettura ha percorso buona parte delle strade del centro di Novi ad oltre 100 chilometri orari evitando per un soffio investimenti di pedoni ed incidenti con altre vetture. L’epilogo della vicenda si è avuto quando la Ford ha imboccato a circa 90 chilometri orari viale Martiri della Libertà, in quel momento chiusa al traffico per l’uscita degli alunni delle scuole. Gli agenti a quel punto hanno deciso di bloccare il fuggitivo per evitare che investisse i bambini presenti.
Con una manovra repentina gli agenti della Polizia Municipale hanno superato e si sono poi fatti tamponare dalla vettura in fuga, bloccando la stessa ed il conducente: questi, di origine pakistana, è poi stato condotto al Comando di Novi dove è stato denunciato per guida senza patente (il soggetto è risultato recidivo per reati specifici) e resistenza a pubblico ufficiale. Contestati al fuggitivo ben 7 verbali di violazione del Codice della Strada per la mancata precedenza, il sorpasso in curva, la velocità pericolosa e la circolazione contromano tra l’altro. Nel corso dell’operazione di blocco dell’auto in fuga sono rimasti feriti i due agenti a bordo della vettura della Polizia municipale, che hanno riportato ferite guaribili in 6 e 10 giorni.