Frana al Capo di Sorrento. Ancora disagi e rimane chiusa la strada per Massa Lubrense – I VIDEO

0

I video della strada disastrata e la testimonianza di una donna del quartiere sono ancora attuali. Anche oggi, nel giorno della festa della donna, passano i giorni e le cose non cambiano.

“L’area interessata dal fenomeno è più estesa di quello che si immaginava e la situazione rimane delicata – spiega il primo cittadino – Siamo già all’opera insieme al Genio Civile e all’Arcadis, coordinata dal responsabile Flavio Cioffi che ringraziamo per la tempestività, e insieme arriveremo ad una definizione degli interventi per consentire almeno la riapertura della strada provinciale. Abbiamo inoltre contattato l’assessore regionale Consenza, l’area di emergenza è stata allargata forse con altre evacuazioni, mentre la strada per Massa Lubrense rimarrà ancora chiusa perchè il rischio è ancora presente. Disagi della popolazione residente con vecchi e malati che hanno difficoltà a muoversi a causa della strada chiusa, di cui si sta prendendo cura la protezione civile. L’ordinanza firmata dal sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo, relativa al fronte della frana avvenuta nel pomeriggio di ieri in località Capo di Sorrento è stata inevitabile. Il provvedimento conferma la chiusura della strada provinciale SP107 di collegamento tra Sorrento e Massa Lubrense, all’altezza dell’innesto con via Pantano fino all’innesto con via Calata di Puolo e dispone il ripristino della fornitura di acqua, linea telefonica e dell’impianto fognario delle abitazioni site in via Fontanelle. Di questa mattina il sopralluogo dei tecnici di Arcadis, l’Agenzia Regionale Campana Difesa Suolo, Vigili del Fuoco, Genio Civile, Protezione Civile, Polizia Locale, Gori e Ufficio Tecnico del Comune di Sorrento e Massa Lubrense, accompagnati dal sindaco Cuomo, dal vice sindaco Giuseppe Stinga e dall’assessore Raffaele Apreda, dal quale è emersa un’attività ancora in corso del fenomeno franoso, rendendo necessaria un’attività di monitoraggio per 72 ore sui principali dissesti incipienti nell’area di frana. Per venerdì alle ore 12 è prevista una nuova riunione operativa, per fare il punto della situazione sullo smottamento ch ha interessato un’area larga circa 50 metri, scivolando a valle per oltre cento metri e trascinando lungo il percorso due manufatti. “L’area interessata dal fenomeno è più estesa di quello che si immaginava e la situazione rimane delicata – spiega il primo cittadino – Siamo già all’opera insieme al Genio Civile e all’Arcadis, coordinata dal responsabile, Flavio Cioffi che ringraziamo per la tempestività, e insieme arriveremo ad una definizione degli interventi per consentire almeno la riapertura della strada provinciale. i”.

I video della strada disastrata e la testimonianza di una donna del quartiere sono ancora attuali. Anche oggi, nel giorno della festa della donna, passano i giorni e le cose non cambiano.

“L’area interessata dal fenomeno è più estesa di quello che si immaginava e la situazione rimane delicata – spiega il primo cittadino – Siamo già all'opera insieme al Genio Civile e all’Arcadis, coordinata dal responsabile Flavio Cioffi che ringraziamo per la tempestività, e insieme arriveremo ad una definizione degli interventi per consentire almeno la riapertura della strada provinciale. Abbiamo inoltre contattato l'assessore regionale Consenza, l'area di emergenza è stata allargata forse con altre evacuazioni, mentre la strada per Massa Lubrense rimarrà ancora chiusa perchè il rischio è ancora presente. Disagi della popolazione residente con vecchi e malati che hanno difficoltà a muoversi a causa della strada chiusa, di cui si sta prendendo cura la protezione civile. L’ordinanza firmata dal sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo, relativa al fronte della frana avvenuta nel pomeriggio di ieri in località Capo di Sorrento è stata inevitabile. Il provvedimento conferma la chiusura della strada provinciale SP107 di collegamento tra Sorrento e Massa Lubrense, all’altezza dell’innesto con via Pantano fino all’innesto con via Calata di Puolo e dispone il ripristino della fornitura di acqua, linea telefonica e dell’impianto fognario delle abitazioni site in via Fontanelle. Di questa mattina il sopralluogo dei tecnici di Arcadis, l’Agenzia Regionale Campana Difesa Suolo, Vigili del Fuoco, Genio Civile, Protezione Civile, Polizia Locale, Gori e Ufficio Tecnico del Comune di Sorrento e Massa Lubrense, accompagnati dal sindaco Cuomo, dal vice sindaco Giuseppe Stinga e dall’assessore Raffaele Apreda, dal quale è emersa un’attività ancora in corso del fenomeno franoso, rendendo necessaria un’attività di monitoraggio per 72 ore sui principali dissesti incipienti nell’area di frana. Per venerdì alle ore 12 è prevista una nuova riunione operativa, per fare il punto della situazione sullo smottamento ch ha interessato un’area larga circa 50 metri, scivolando a valle per oltre cento metri e trascinando lungo il percorso due manufatti. “L’area interessata dal fenomeno è più estesa di quello che si immaginava e la situazione rimane delicata – spiega il primo cittadino – Siamo già all'opera insieme al Genio Civile e all’Arcadis, coordinata dal responsabile, Flavio Cioffi che ringraziamo per la tempestività, e insieme arriveremo ad una definizione degli interventi per consentire almeno la riapertura della strada provinciale. i”.