JUVE STABIA RETROCESSIONE SEMPRE PIU’ VICINA – IL LANCIANO CON MAMMARELLA VINCE 1-0

0

Ti potrebbe interessare questo articolo basta clicacre CARNEVALE MAREKIARO VESTITO DA DONNA.MI RACCOMANDO NON VESTIRTI MAI DA JUVENTINO

Non basta Braglia per le vespe retrocessione sempre piu’ vicina.Il Lanciano riesce a passare in vantaggio grazie ad una punizione del bravo Mammarella a sei minuti dal termine.Per il suo esordio bis il tecnico stabiese Braglia mischia le carte in tavola.

Ti potrebbe interessare questo articolo basta cliccare  Livorno – Napoli Lucarelli attenzione all’ex Sorrento Paulinho

Dentro a sorpresa dal primo minuto il giovane Parigini. La partenza della Juve Stabia è arrembante. Sowe ha spazio per battere dal limite ma è provvidenziale la respinta di Troest (6’). È sempre la formazione campana però a fare la partita. Sowe è uno dei più attivi e si mette in evidenza anche poco dopo il quarto d’ora quando il suo rasoterra di destra è bloccato in presa bassa da Sepe. Il Lanciano fatica ad imbastire la manovra. Gli uomini di Baroni non trovano gli equilibri tra i reparti con la conseguenza che gli attaccanti ricevono pochi palloni giocabili dalle parti di Viotti.

Ti potrebbe interessare questo articolo basta cliccare  AVELLINO -PESCARA 1-1 I MINUTI DI RECUPERO FATALI PER GLI IRPINI

Al 25’ ci prova da lontano De Falco per gli ospiti. La botta del mediano gialloblù termina sul fondo con Sepe che controlla la traiettoria del tiro. Tre giri più tardi proteste degli abruzzesi per una trattenuta di Contini in area ai danni di Comi. L’arbitro Roca lascia proseguire ma il match si infiamma tra qualche eccesso di nervosismo e continui falli di gioco che spezzano il ritmo della gara. Il Lanciano cresce con il passare dei minuti e guadagna metri. I tentativi di attacco si infrangono però sulla difesa stabiese che lascia le briciole al tridente offensivo frentano.

Ti potrebbe interessare questo articolo basta cliccare Conferenza Benitez,presente un inviato di Chi l’ha visto?

La compagine di Braglia parte con il piglio giusto anche nella ripresa. Appena quattro giri di lancette e solo una respinta con i pugni di Sepe evita la capitolazione ai padroni di casa sul sinistro di Liviero ben imbeccato da Sowe. La risposta del Lanciano è affidata ad una conclusione di Piccolo da posizione defilata, sfera a lato (12’). Al 20’ la palla buona capita a Ragatzu ma la sua girata sfila a lato. Gli uomini di Baroni insistono con il colpo di testa di Comi che esce di un soffio (22’). Sulla sponda opposta Caserta trova la strepitosa risposta di Sepe su assist di Falco (30’). La rete che decide il match arriva al 39’. È lo specialista dei calci piazzati Mammarella ad indovinare la parabola giusta ed a regalare i tre punti al Lanciano. Per la Juve Stabia la discesa verso la Lega Pro continua inesorabile.

Ti potrebbe interessare questo articolo basta cliccare Livorno -Napoli dirige il match Mazzoleni

                                                                                       Le pagelle

6Viotti Si limita a svolgere un lavoro ordinario ma non può nulla sulla perla di Mammarella. 6Romeo Prestazione diligente, copre bene la sua porzione di campo (sv Di Nardo dal 41’st: non ha tempo per dare il suo contributo). 5,5Lanzaro Comi non è un cliente facile ma riesce a tenergli testa. Nella ripresa accusa un calo. 6Contini Una sua rasoiata fa gridare al gol, autore di una prova sufficiente. 5,5Zampano Presidia la sua zona di competenza, manca però la spinta in fase di possesso. 5,5De Falco Il suo impatto lascia ben sperare ma i buoni propositi si perdono con il passare dei minuti. 5,5Caserta Ci aspetta ben altro contributo da parte sua, davanti alla difesa offre un buon supporto. 6Liviero Sfiora il vantaggio e si sgancia spesso. La sua spinta è preziosa nel corso della gara. 5,5Parigini Qualche buona giocata e tanta corsa, la stanchezza prende però il sopravvento (sv Falco dal 22’st: non dà vivacità alla manovra e riceve pochi palloni). 5,5Doukara Doti fisiche interessanti ma poca concretezza (sv Di Carmine dal 39’st: entra a gara in salita e già compromessa). 6Sowe Uno dei più vivaci con rapidità e qualche soluzione personale che meriterebbe maggior fortuna.

Ti potrebbe interessare questo articolo basta cliccare  Oggi 800 panchine in carriera per Rafa

fonte:ilmattino

Ti potrebbe ingteressare questo articolo basta cliccare  Video:La partenza degli azzurri da Castelvolturno

Ti potrebbe interessare questo articolo basta clicacre CARNEVALE MAREKIARO VESTITO DA DONNA.MI RACCOMANDO NON VESTIRTI MAI DA JUVENTINO

Non basta Braglia per le vespe retrocessione sempre piu' vicina.Il Lanciano riesce a passare in vantaggio grazie ad una punizione del bravo Mammarella a sei minuti dal termine.Per il suo esordio bis il tecnico stabiese Braglia mischia le carte in tavola.

Ti potrebbe interessare questo articolo basta cliccare  Livorno – Napoli Lucarelli attenzione all'ex Sorrento Paulinho

Dentro a sorpresa dal primo minuto il giovane Parigini. La partenza della Juve Stabia è arrembante. Sowe ha spazio per battere dal limite ma è provvidenziale la respinta di Troest (6’). È sempre la formazione campana però a fare la partita. Sowe è uno dei più attivi e si mette in evidenza anche poco dopo il quarto d’ora quando il suo rasoterra di destra è bloccato in presa bassa da Sepe. Il Lanciano fatica ad imbastire la manovra. Gli uomini di Baroni non trovano gli equilibri tra i reparti con la conseguenza che gli attaccanti ricevono pochi palloni giocabili dalle parti di Viotti.

Ti potrebbe interessare questo articolo basta cliccare  AVELLINO -PESCARA 1-1 I MINUTI DI RECUPERO FATALI PER GLI IRPINI

Al 25’ ci prova da lontano De Falco per gli ospiti. La botta del mediano gialloblù termina sul fondo con Sepe che controlla la traiettoria del tiro. Tre giri più tardi proteste degli abruzzesi per una trattenuta di Contini in area ai danni di Comi. L’arbitro Roca lascia proseguire ma il match si infiamma tra qualche eccesso di nervosismo e continui falli di gioco che spezzano il ritmo della gara. Il Lanciano cresce con il passare dei minuti e guadagna metri. I tentativi di attacco si infrangono però sulla difesa stabiese che lascia le briciole al tridente offensivo frentano.

Ti potrebbe interessare questo articolo basta cliccare Conferenza Benitez,presente un inviato di Chi l'ha visto?

La compagine di Braglia parte con il piglio giusto anche nella ripresa. Appena quattro giri di lancette e solo una respinta con i pugni di Sepe evita la capitolazione ai padroni di casa sul sinistro di Liviero ben imbeccato da Sowe. La risposta del Lanciano è affidata ad una conclusione di Piccolo da posizione defilata, sfera a lato (12’). Al 20’ la palla buona capita a Ragatzu ma la sua girata sfila a lato. Gli uomini di Baroni insistono con il colpo di testa di Comi che esce di un soffio (22’). Sulla sponda opposta Caserta trova la strepitosa risposta di Sepe su assist di Falco (30’). La rete che decide il match arriva al 39’. È lo specialista dei calci piazzati Mammarella ad indovinare la parabola giusta ed a regalare i tre punti al Lanciano. Per la Juve Stabia la discesa verso la Lega Pro continua inesorabile.

Ti potrebbe interessare questo articolo basta cliccare Livorno -Napoli dirige il match Mazzoleni

                                                                                       Le pagelle

6Viotti Si limita a svolgere un lavoro ordinario ma non può nulla sulla perla di Mammarella. 6Romeo Prestazione diligente, copre bene la sua porzione di campo (sv Di Nardo dal 41’st: non ha tempo per dare il suo contributo). 5,5Lanzaro Comi non è un cliente facile ma riesce a tenergli testa. Nella ripresa accusa un calo. 6Contini Una sua rasoiata fa gridare al gol, autore di una prova sufficiente. 5,5Zampano Presidia la sua zona di competenza, manca però la spinta in fase di possesso. 5,5De Falco Il suo impatto lascia ben sperare ma i buoni propositi si perdono con il passare dei minuti. 5,5Caserta Ci aspetta ben altro contributo da parte sua, davanti alla difesa offre un buon supporto. 6Liviero Sfiora il vantaggio e si sgancia spesso. La sua spinta è preziosa nel corso della gara. 5,5Parigini Qualche buona giocata e tanta corsa, la stanchezza prende però il sopravvento (sv Falco dal 22’st: non dà vivacità alla manovra e riceve pochi palloni). 5,5Doukara Doti fisiche interessanti ma poca concretezza (sv Di Carmine dal 39’st: entra a gara in salita e già compromessa). 6Sowe Uno dei più vivaci con rapidità e qualche soluzione personale che meriterebbe maggior fortuna.

Ti potrebbe interessare questo articolo basta cliccare  Oggi 800 panchine in carriera per Rafa

fonte:ilmattino

Ti potrebbe ingteressare questo articolo basta cliccare  Video:La partenza degli azzurri da Castelvolturno