SORRENTO RUBATE DUE BARCHE DI LUSSO, ATTACCO DI ROSARIO FIORENTINO

0

ANTEPRIMA Al porto di Sorrento si rubano “barche ” importanti e nessuno si accorge di nulla . Giovedì notte sono state rubate due barche ormeggiate vicino alla pompa di benzina del porto di Marina Piccola, Uno Scarab di otto metri e un Boston con motore di 150 cavalli. D’inverno non c’è guardiania e i ladri ne hanno approfittato. Sulla vicenda nessuno sapeva  in Penisola sorrentina,  si parlava  del furto di un fuoribordo di un farmacista, l’unica cosa certa perchè denunciata ai carabinieri, ma anche di furti a Massa Lubrense, ad attaccare è il consigliere di opposizione Rosario Fiorentino che ci fa conoscere la vicenda  :  Ma come è stato possibile ? Dopo i furti di auto moto ,svuotamento di ville e appartamenti,adesso anche le barche non sono più a sicuro.il furto successo e secondo per importanza alla rapina in Banca in pieno centro a piazza Lauro.La domanda che esce spontanea e’ ma quale livello di sicurezza possiede la nostra città ,come spiegare fenomeni del genere se non con una caduta verticale di attenzione da parte dei pubblici poteri.Ma non si avevano avute assicurazioni ? Sui livelli di sicurezza .Puo essere tutto normale o ci sta qualcosa che non è chiaro ? Le barche rubate non sono più di una ?Tornare sulla sicurezza e sulla legalità mi sembra naturale dopo che quotidiani on line e non hanno riportato la notizia del fioraio prepotente e poi siamo distratti su un accadimento del genere. Sveglia per tutti ed in particolare per i cittadini che sembrano siano in letargo o abbiano avuto una trasfusione di sonnifero. Avete capito che andare avanti così non è un bene per nessuno ? Il consiglio comunale verrà chiamato a votare il piano sicurezza elaborato da Insieme per Sorrento.Adeso basta.non vogliamo scuse ma un assunzione di responsabilità.non vogliamo ponzio pilato ma amministratori capaci e con autorevolezza. Non vogliamo comunicati blandi e giornalisti compiacenti ma una azione risoluta e forte in grado di arginare macro e micro delinquenza .

ANTEPRIMA Al porto di Sorrento si rubano "barche " importanti e nessuno si accorge di nulla . Giovedì notte sono state rubate due barche ormeggiate vicino alla pompa di benzina del porto di Marina Piccola, Uno Scarab di otto metri e un Boston con motore di 150 cavalli. D'inverno non c'è guardiania e i ladri ne hanno approfittato. Sulla vicenda nessuno sapeva  in Penisola sorrentina,  si parlava  del furto di un fuoribordo di un farmacista, l'unica cosa certa perchè denunciata ai carabinieri, ma anche di furti a Massa Lubrense, ad attaccare è il consigliere di opposizione Rosario Fiorentino che ci fa conoscere la vicenda  :  Ma come è stato possibile ? Dopo i furti di auto moto ,svuotamento di ville e appartamenti,adesso anche le barche non sono più a sicuro.il furto successo e secondo per importanza alla rapina in Banca in pieno centro a piazza Lauro.La domanda che esce spontanea e' ma quale livello di sicurezza possiede la nostra città ,come spiegare fenomeni del genere se non con una caduta verticale di attenzione da parte dei pubblici poteri.Ma non si avevano avute assicurazioni ? Sui livelli di sicurezza .Puo essere tutto normale o ci sta qualcosa che non è chiaro ? Le barche rubate non sono più di una ?Tornare sulla sicurezza e sulla legalità mi sembra naturale dopo che quotidiani on line e non hanno riportato la notizia del fioraio prepotente e poi siamo distratti su un accadimento del genere. Sveglia per tutti ed in particolare per i cittadini che sembrano siano in letargo o abbiano avuto una trasfusione di sonnifero. Avete capito che andare avanti così non è un bene per nessuno ? Il consiglio comunale verrà chiamato a votare il piano sicurezza elaborato da Insieme per Sorrento.Adeso basta.non vogliamo scuse ma un assunzione di responsabilità.non vogliamo ponzio pilato ma amministratori capaci e con autorevolezza. Non vogliamo comunicati blandi e giornalisti compiacenti ma una azione risoluta e forte in grado di arginare macro e micro delinquenza .

Lascia una risposta