Tramonti struttura polivalente a Pietre

0

Riceviamo e pubblichiamo comunicato stampa del Comune di Tramonti in Costiera amalfitana. Continua l’impegno dell’Amministrazione Comunale per la sicurezza dei cittadini. Sono iniziati da poco i lavori nella frazione Pietre, per la costruzione di un’area di ricovero per la popolazione (attuazione O.P.C.M. n. 3606/2007 ) e di adeguamento e completamento per la fruibilità degli impianti sportivi, che in base all’esigenza può diventare una struttura per migliorare la vita dei cittadini nelle attività sociali e ludiche. La struttura nasce principalmente come punto di raccolta in caso di calamità naturale e successivamente come ampliamento dell’offerta sportiva. L’opera è resa possibile in virtù del finanziamento della Regione Campania (assegnazione contributi di cui alla ex Legge 06.03.87 n. 65 –art. 1 comma b). Il progetto è stato approvato con le delibere di Giunta Comunale n. 74 e n. 75 del 10/05/2012, e dopo l’acquisizione dei pareri necessari (Acquisizione dei suoli, Parere Commissione Locale del territorio, Sovrintendenza, Parco, Valutazione Incidenza, Bacino Destra Sele, Genio Civile) e il travagliato iter procedurale (avviso di gara, nomina della Commissione di valutazione, aggiudicazione appalto dei lavori, contratto di appalto) sono stati consegnati i lavori il 4/12/2013. Notevole è stato l’impegno del Sindaco e della Giunta, che ha fortemente voluto il progetto, sia per migliorare la fruibilità degli impianti sportivi del Comune di Tramonti, con il costante interessamento dell’Assessore allo Sport Vincenzo Savino, sia per assicurare ai cittadini un punto di ritrovo e di assistenza in caso di calamità naturale: l’esperienza maturata in occasione del terremoto del 1980, ha dimostrato che in tema di sicurezza si può fare sempre di più, e questo è stato uno dei capisaldi dell’Amministrazione durante tutto il quinquennio. Non è facile oggigiorno portare a compimento un’opera pubblica – ha dichiarato il sindaco dott. Antonio Giordano – considerando soprattutto la lentezza della macchina burocratica che abbiamo attualmente in Italia: siamo riusciti a concludere un progetto che ci ha visti impegnati su vari fronti a superare gli ostacoli degli enti sovra-comunali, che hanno allungato notevolmente i tempi di attuazione. È stata una prova di efficienza della nostra Amministrazione e ora è un sogno che diventa realtà

Riceviamo e pubblichiamo comunicato stampa del Comune di Tramonti in Costiera amalfitana. Continua l’impegno dell’Amministrazione Comunale per la sicurezza dei cittadini. Sono iniziati da poco i lavori nella frazione Pietre, per la costruzione di un’area di ricovero per la popolazione (attuazione O.P.C.M. n. 3606/2007 ) e di adeguamento e completamento per la fruibilità degli impianti sportivi, che in base all’esigenza può diventare una struttura per migliorare la vita dei cittadini nelle attività sociali e ludiche. La struttura nasce principalmente come punto di raccolta in caso di calamità naturale e successivamente come ampliamento dell’offerta sportiva. L’opera è resa possibile in virtù del finanziamento della Regione Campania (assegnazione contributi di cui alla ex Legge 06.03.87 n. 65 –art. 1 comma b). Il progetto è stato approvato con le delibere di Giunta Comunale n. 74 e n. 75 del 10/05/2012, e dopo l’acquisizione dei pareri necessari (Acquisizione dei suoli, Parere Commissione Locale del territorio, Sovrintendenza, Parco, Valutazione Incidenza, Bacino Destra Sele, Genio Civile) e il travagliato iter procedurale (avviso di gara, nomina della Commissione di valutazione, aggiudicazione appalto dei lavori, contratto di appalto) sono stati consegnati i lavori il 4/12/2013. Notevole è stato l’impegno del Sindaco e della Giunta, che ha fortemente voluto il progetto, sia per migliorare la fruibilità degli impianti sportivi del Comune di Tramonti, con il costante interessamento dell’Assessore allo Sport Vincenzo Savino, sia per assicurare ai cittadini un punto di ritrovo e di assistenza in caso di calamità naturale: l’esperienza maturata in occasione del terremoto del 1980, ha dimostrato che in tema di sicurezza si può fare sempre di più, e questo è stato uno dei capisaldi dell’Amministrazione durante tutto il quinquennio. Non è facile oggigiorno portare a compimento un’opera pubblica – ha dichiarato il sindaco dott. Antonio Giordano – considerando soprattutto la lentezza della macchina burocratica che abbiamo attualmente in Italia: siamo riusciti a concludere un progetto che ci ha visti impegnati su vari fronti a superare gli ostacoli degli enti sovra-comunali, che hanno allungato notevolmente i tempi di attuazione. È stata una prova di efficienza della nostra Amministrazione e ora è un sogno che diventa realtà