Sorrento Franco Cappiello dell’English Inn “Raccolta di firme per invitare il Ministro, rilanciamo il turismo”

0

Sorrento Franco Cappiello dell’English Inn “Raccolta di firme per invitare il Ministro, rilanciamo il turismo”. Un mercoledì notte in Penisola sorrentina, verso la mezzanotte l’unico posto vivace che troviamo per un boccone è l’English Inn,  il locale è pieno di gente allegra e vociante, in particolare tifosi dello Swansea, ma non solo, fra gli astanti una coppia Italo – americana, lui archeologo marino lei fotografa, che vengono spesso e volentieri fin da Napoli per trovare un locale dove stanno a loro agio. Qui incontriamo Franco Cappiello uguale a se stesso “La sinistra è irriconoscente, ma io conservo da sempre la tessera di socialista..” . Da lui , nel corso degli anni, hanno trovato ospitalità i giovani e, una volta questi sono diventati grandi, i loro figli. Cappiello , per iniziative sociali e culturali, ma anche politiche, non ha mai negato lo spazio e si è sempre impegnato in politica, fra poco dovrebbe diventare consigliere comunale visto che Mauro ha annunciato le dimissioni “Le ha annunciate, ma non credo che le darà..” . Di sinistra, ma scettico verso la sinistra della quale non risparmia niente e nessuno a Sorrento. “Bisogna chiedersi perchè la gente vuole andarsene di qua e andare alle Bahamas, per esempio.. Ci sono troppi vincoli dalla burocrazia, bisogna far si che si possa lavorare e sviluppare le proprie aziende, per questo voglio chiedere ai commercianti una raccolta firme per far venire il Ministro qui..” La sua ricetta? “Destagionalizzare, per esempio a novembre-dicembre con la festa del vino novello accompagnato dalle castagne del Faito..”  Il suo locale è un punto di riferimento per il turismo anglosassone e non solo, Sorrento vive di rendita del turismo inglese?  “C’è un turismo di “ritorno” – ammette Cappiello -, ma il segreto del nostro turismo è la cultura dell’accoglienza, i sorrentini sanno accogliere i turisti” Il pericolo principale? “Dispiace ammetterlo sono gli extracomunitari, anche se sono di sinistra qui sono spesso un problema” Come vede il futuro politico a Sorrento? “Vedo bene Cuomo, io comunque mi candiderò, ci sono molte cose che devono essere fatte per gli operatori..”

Sorrento Franco Cappiello dell'English Inn "Raccolta di firme per invitare il Ministro, rilanciamo il turismo". Un mercoledì notte in Penisola sorrentina, verso la mezzanotte l'unico posto vivace che troviamo per un boccone è l'English Inn,  il locale è pieno di gente allegra e vociante, in particolare tifosi dello Swansea, ma non solo, fra gli astanti una coppia Italo – americana, lui archeologo marino lei fotografa, che vengono spesso e volentieri fin da Napoli per trovare un locale dove stanno a loro agio. Qui incontriamo Franco Cappiello uguale a se stesso "La sinistra è irriconoscente, ma io conservo da sempre la tessera di socialista.." . Da lui , nel corso degli anni, hanno trovato ospitalità i giovani e, una volta questi sono diventati grandi, i loro figli. Cappiello , per iniziative sociali e culturali, ma anche politiche, non ha mai negato lo spazio e si è sempre impegnato in politica, fra poco dovrebbe diventare consigliere comunale visto che Mauro ha annunciato le dimissioni "Le ha annunciate, ma non credo che le darà.." . Di sinistra, ma scettico verso la sinistra della quale non risparmia niente e nessuno a Sorrento. "Bisogna chiedersi perchè la gente vuole andarsene di qua e andare alle Bahamas, per esempio.. Ci sono troppi vincoli dalla burocrazia, bisogna far si che si possa lavorare e sviluppare le proprie aziende, per questo voglio chiedere ai commercianti una raccolta firme per far venire il Ministro qui.." La sua ricetta? "Destagionalizzare, per esempio a novembre-dicembre con la festa del vino novello accompagnato dalle castagne del Faito.."  Il suo locale è un punto di riferimento per il turismo anglosassone e non solo, Sorrento vive di rendita del turismo inglese?  "C'è un turismo di "ritorno" – ammette Cappiello -, ma il segreto del nostro turismo è la cultura dell'accoglienza, i sorrentini sanno accogliere i turisti" Il pericolo principale? "Dispiace ammetterlo sono gli extracomunitari, anche se sono di sinistra qui sono spesso un problema" Come vede il futuro politico a Sorrento? "Vedo bene Cuomo, io comunque mi candiderò, ci sono molte cose che devono essere fatte per gli operatori.."

Lascia una risposta