Lega sorrentina Lega sorrentina I sindaci di Piano e Massa Pronti all’adesione

0

Cresce in presenze e consensi sul territorio la Lega sorrentina, il movimento politico di ispirazione civica, capitanato dai sindaci di Sorrento e S.Agnello e  che punta a dare forza e rappresentanza alla  costiera su tutti i tavoli istituzionali. Di recente si sono avvicinati anche i sindaci di Piano di Sorrento Giovanni Ruggiero e di Massa Lubrense Leone Gargiulo. Addirittura a Massa si è registrato da tempo il consenso del leader della minoranza Lorenzo Balduccelli e del movimento “Patto con la città”.  Quella con i sindaci di Piano e Massa è una interlocuzione non ancora conclusa, ma la strategia dell’attenzione  è iniziata. Si tratta di un fatto politico rilevante specie se si pensa  ai rapporti non sempre ottimali che i due sindaci hanno in passato avuto con il primo cittadino di S. Agnello Piergiorgio Sagristani. Eppure le cose stanno cambiando ed i ponti della collaborazione sembrano voler prendere il posto dei vecchi steccati della contrapposizione. Il primo banco di prova per la Lega sorrentina è costituito dalle elezioni europee del prossimo 25 maggio. In quell’occasione l’obiettivo di Sagristani e Cuomo è quello di realizzare la convergenza del territorio su un unico candidato per dimostrare i numeri di cui dispone il movimento. Nomi al momento non sene fanno. Rumors parlano di un interessamento alla candidatura di Fulvio Martusciello, consigliere ed assessore regionale con ambizioni europee. Ma non c’è nessuna conferma ufficiale. Al movimento ha aderito anche Flora Beneduce, già consigliere regionale, primario negli ospedali della penisola e politico in ascesa . Sul piano locale a Sorrento e S.Agnello, Penisola in Movimento – questo il nome del gruppo politico –  può contare  sul sostegno dell’intera maggioranza che sostiene le rispettive amministrazioni comunali. A Piano hanno esponenti politici importanti come l’assessore Daniele Acampora, gli ex componenti della giunta comunale Vincenzo Iaccarino e Pasquale D’Aniello ed altri consiglieri si mostrano interessati ad aprire una fase nuova. A Meta ha dato la propria disponibilità l’assessore Giuseppe Tito insieme al gruppo politico che lo sostiene formato dai consiglieri Massimo Starita Augusto Ercolano, Michele Castellano e Pasquale Cacace.  

 

Cresce in presenze e consensi sul territorio la Lega sorrentina, il movimento politico di ispirazione civica, capitanato dai sindaci di Sorrento e S.Agnello e  che punta a dare forza e rappresentanza alla  costiera su tutti i tavoli istituzionali. Di recente si sono avvicinati anche i sindaci di Piano di Sorrento Giovanni Ruggiero e di Massa Lubrense Leone Gargiulo. Addirittura a Massa si è registrato da tempo il consenso del leader della minoranza Lorenzo Balduccelli e del movimento “Patto con la città”.  Quella con i sindaci di Piano e Massa è una interlocuzione non ancora conclusa, ma la strategia dell’attenzione  è iniziata. Si tratta di un fatto politico rilevante specie se si pensa  ai rapporti non sempre ottimali che i due sindaci hanno in passato avuto con il primo cittadino di S. Agnello Piergiorgio Sagristani. Eppure le cose stanno cambiando ed i ponti della collaborazione sembrano voler prendere il posto dei vecchi steccati della contrapposizione. Il primo banco di prova per la Lega sorrentina è costituito dalle elezioni europee del prossimo 25 maggio. In quell’occasione l’obiettivo di Sagristani e Cuomo è quello di realizzare la convergenza del territorio su un unico candidato per dimostrare i numeri di cui dispone il movimento. Nomi al momento non sene fanno. Rumors parlano di un interessamento alla candidatura di Fulvio Martusciello, consigliere ed assessore regionale con ambizioni europee. Ma non c’è nessuna conferma ufficiale. Al movimento ha aderito anche Flora Beneduce, già consigliere regionale, primario negli ospedali della penisola e politico in ascesa . Sul piano locale a Sorrento e S.Agnello, Penisola in Movimento – questo il nome del gruppo politico –  può contare  sul sostegno dell’intera maggioranza che sostiene le rispettive amministrazioni comunali. A Piano hanno esponenti politici importanti come l’assessore Daniele Acampora, gli ex componenti della giunta comunale Vincenzo Iaccarino e Pasquale D’Aniello ed altri consiglieri si mostrano interessati ad aprire una fase nuova. A Meta ha dato la propria disponibilità l’assessore Giuseppe Tito insieme al gruppo politico che lo sostiene formato dai consiglieri Massimo Starita Augusto Ercolano, Michele Castellano e Pasquale Cacace.