Vietri sul mare rubate 20 mila euro in una sala giochi

0

Vietri sul Mare, Costiera amalfitana Ventimila euro in monete rubati, nella notte tra lunedì e ieri, nella sala giochi Playing Room in piazza Matteotti. Un gruppo di malviventi ha atteso la chiusura del bar Ariston, annesso alla sala giochi ed è entrato in azione. Alcuni giovani hanno scardinato il cancello d’ingresso e forzato tutti i videopoker, per prelevare la cassa con i contanti. Poi hanno sradicato la cassa automatica che cambia i soldi in monete, oltre a portare via due televisori di ultimissima generazione. Il furto è stato scoperto alle cinque di ieri mattina dal proprietario, che ha subito chiamato i carabinieri della locale stazione. I militari hanno acquisito le registrazioni delle telecamere a circuito chiuso nella sala slot, per reperire elementi utili all’indagine. Stando al racconto del proprietario del bar, i ladri sarebbero entrati in azione nel lasso di tempo tra le due e le cinque di mattina, potendo agire indisturbati. Piuttosto cospicuo il provento del furto, che ammonterebbe a circa ventimila euro, come denunciato dal proprietario della sala slot, di cui novemila provenienti solo dalla macchina per cambiare i soldi. Un vero e proprio colpaccio messo a segno da una banda che, stando alle prime ricostruzioni, non sarebbe del posto, ma che ha scelto Vietri quale terra di conquista. Da alcuni mesi si registra un’impennata notevole di furti ai danni di auto e negli appartamenti. Non solo. Spariscono oggetti di uso quotidiano e perfino motoseghe dei contadini. Il furto ai danni della sala slot in piazza Matteotti, è solo l’ultimo in ordine di tempo. Una gang specializzata colpisce bar e luoghi pubblici, dove sono installate macchinette per il videopoker e monete. Bar, sale giochi e affini, sono state prese di mira dai malviventi che fanno razzia di televisori, impianti stereo e soprattutto monete, facilmente spendibili. A Vietri, ma anche nelle frazioni, i locali pubblici sono nel mirino di questa banda che riesce a entrare facilmente, complice la stagione invernale, in cui il paese riduce al minimo la propria attività notturna. I carabinieri, sono sulle tracce dei malviventi, grazie alle riprese delle telecamere a circuito chiuso della sala slot, che verrano confrontati con i database dell’Arma. 

Vietri sul Mare, Costiera amalfitana Ventimila euro in monete rubati, nella notte tra lunedì e ieri, nella sala giochi Playing Room in piazza Matteotti. Un gruppo di malviventi ha atteso la chiusura del bar Ariston, annesso alla sala giochi ed è entrato in azione. Alcuni giovani hanno scardinato il cancello d’ingresso e forzato tutti i videopoker, per prelevare la cassa con i contanti. Poi hanno sradicato la cassa automatica che cambia i soldi in monete, oltre a portare via due televisori di ultimissima generazione. Il furto è stato scoperto alle cinque di ieri mattina dal proprietario, che ha subito chiamato i carabinieri della locale stazione. I militari hanno acquisito le registrazioni delle telecamere a circuito chiuso nella sala slot, per reperire elementi utili all’indagine. Stando al racconto del proprietario del bar, i ladri sarebbero entrati in azione nel lasso di tempo tra le due e le cinque di mattina, potendo agire indisturbati. Piuttosto cospicuo il provento del furto, che ammonterebbe a circa ventimila euro, come denunciato dal proprietario della sala slot, di cui novemila provenienti solo dalla macchina per cambiare i soldi. Un vero e proprio colpaccio messo a segno da una banda che, stando alle prime ricostruzioni, non sarebbe del posto, ma che ha scelto Vietri quale terra di conquista. Da alcuni mesi si registra un’impennata notevole di furti ai danni di auto e negli appartamenti. Non solo. Spariscono oggetti di uso quotidiano e perfino motoseghe dei contadini. Il furto ai danni della sala slot in piazza Matteotti, è solo l’ultimo in ordine di tempo. Una gang specializzata colpisce bar e luoghi pubblici, dove sono installate macchinette per il videopoker e monete. Bar, sale giochi e affini, sono state prese di mira dai malviventi che fanno razzia di televisori, impianti stereo e soprattutto monete, facilmente spendibili. A Vietri, ma anche nelle frazioni, i locali pubblici sono nel mirino di questa banda che riesce a entrare facilmente, complice la stagione invernale, in cui il paese riduce al minimo la propria attività notturna. I carabinieri, sono sulle tracce dei malviventi, grazie alle riprese delle telecamere a circuito chiuso della sala slot, che verrano confrontati con i database dell’Arma.