Sentieri CAI dei Monti Lattari: il CAI Cava incontra i Sindaci della Costa d’Amalfi.

0

Con una nota trasmessa a tutti i Sindaci della Costa d’Amalfi il CAI di Cava dei Tirreni ha comunicato l’avvio del progetto di nuova sentierizzazione dei Monti Lattari, al quale stanno lavorando le due sezioni territorialmente competenti di Cava dei Tirreni e di Castellammare di Stabia.

Il progetto culminerà con la pubblicazione della nuova mappa escursionistica dei Monti Lattari, con la quale si darà assetto definitivo ad una rete sentieristica che, nel corso degli anni ha subito diversi mutamenti che l’hanno resa non più corrispondente a quella mappata dal CAI negli anni ’90.

Il CAI ha anche invitato i Sindaci a formulare proposte con riguardo ai territori di competenza, da presentare in apposito incontro fissato presso l’Hotel La Bussola di Amalfi, il 24.2.2014 alle ore 18:00.

Ha inoltre anticipato che, tra le linee guida della nuova rete sentieristica, vi è quella di far partire i sentieri dai centri città, così da renderli più agevolmente conoscibili e fruibili da cittadini e turisti.

Con una nota trasmessa a tutti i Sindaci della Costa d'Amalfi il CAI di Cava dei Tirreni ha comunicato l'avvio del progetto di nuova sentierizzazione dei Monti Lattari, al quale stanno lavorando le due sezioni territorialmente competenti di Cava dei Tirreni e di Castellammare di Stabia.

Il progetto culminerà con la pubblicazione della nuova mappa escursionistica dei Monti Lattari, con la quale si darà assetto definitivo ad una rete sentieristica che, nel corso degli anni ha subito diversi mutamenti che l'hanno resa non più corrispondente a quella mappata dal CAI negli anni '90.

Il CAI ha anche invitato i Sindaci a formulare proposte con riguardo ai territori di competenza, da presentare in apposito incontro fissato presso l'Hotel La Bussola di Amalfi, il 24.2.2014 alle ore 18:00.

Ha inoltre anticipato che, tra le linee guida della nuova rete sentieristica, vi è quella di far partire i sentieri dai centri città, così da renderli più agevolmente conoscibili e fruibili da cittadini e turisti.

Lascia una risposta