SORRENTO CERCA IL RISCATTO CON LA CASERTANA

0

SORRENTO. È tornato il vento della crisi? «Sì, la squadra sta attraversando un altro momento difficile, ma deve trovare la forza per superarlo». Il patron Paolo Durante, presidente del club con Franco Ronzi, fa capire che la dirigenza si aspetta una reazione sul campo dai rossoneri nel derby di Caserta: «Siamo entrati nella fase decisiva della stagione e servono punti contro chiunque, anche contro la Casertana che si è portata in vetta alla classifica con il Teramo. La dirigenza stenta a trovare spiegazione al rendimento alterno della squadra e alle otto sconfitte casalinghe». In effetti, dopo avere iniziato l’anno nuovo con sette punti in tre partite (il pari di Lamezia e le due vittorie in casa con Aprilia e Cosenza), il Sorrento ha perso con Poggibonsi e Aversa. L’ultima sconfitta interna ha prodotto pure una valanga di polemiche via Internet da parte dei tifosi più esasperati. Il bersaglio principale è stato Gianni Simonelli, tornato sulla panchina rossonera al posto di Luca Chiappino, anche per il ricordo della serie B sfumata ai playoff, tre anni fa, nella doppia semifinale contro il Verona. Il messaggio più ricorrente: “Simonelli vattene”. Circolava in città, domenica sera, pure la voce, poi smentita dai fatti, di un esonero del tecnico. Simonelli e squadra stanno preparando in questo clima difficile il derby contro la Casertana che vanta una serie positiva di 18 partite utili. La gara, sulla carta, si profila proibitiva se la squadra rossonera non mostrerà un atteggiamento mentale più convincente rispetto al derby perso contro l’Aversa in cui non ha saputo recuperare il gol decisivo subito nel primo quarto d’ora. Simonelli dovrà varare il suo 3-5-2 in versione inedita per le assenze del centrale Villagatti in difesa e di Coppola a centrocampo. Da Caserta inizierà lo sprint delle ultime 12 giornate di campionato e il Sorrento, di nuovo in crisi, si trova a sei punti dalla zona Lega Pro e a quattro dall’obiettivo minimo di rientrare nella zona playoff. Intanto, dopo D’Anna e Innocenti già utilizzati, si sono aggregati da martedì alla rosa titolare gli ultimi due arrivi di gennaio: i centrocampisti Giuseppe Licata (1989) proveniente dal Foggia e Giuseppe Vitale (1993) dal Trapani in prestito.  Gianni Siniscalchi, Il Mattino

SORRENTO. È tornato il vento della crisi? «Sì, la squadra sta attraversando un altro momento difficile, ma deve trovare la forza per superarlo». Il patron Paolo Durante, presidente del club con Franco Ronzi, fa capire che la dirigenza si aspetta una reazione sul campo dai rossoneri nel derby di Caserta: «Siamo entrati nella fase decisiva della stagione e servono punti contro chiunque, anche contro la Casertana che si è portata in vetta alla classifica con il Teramo. La dirigenza stenta a trovare spiegazione al rendimento alterno della squadra e alle otto sconfitte casalinghe». In effetti, dopo avere iniziato l’anno nuovo con sette punti in tre partite (il pari di Lamezia e le due vittorie in casa con Aprilia e Cosenza), il Sorrento ha perso con Poggibonsi e Aversa. L’ultima sconfitta interna ha prodotto pure una valanga di polemiche via Internet da parte dei tifosi più esasperati. Il bersaglio principale è stato Gianni Simonelli, tornato sulla panchina rossonera al posto di Luca Chiappino, anche per il ricordo della serie B sfumata ai playoff, tre anni fa, nella doppia semifinale contro il Verona. Il messaggio più ricorrente: “Simonelli vattene”. Circolava in città, domenica sera, pure la voce, poi smentita dai fatti, di un esonero del tecnico. Simonelli e squadra stanno preparando in questo clima difficile il derby contro la Casertana che vanta una serie positiva di 18 partite utili. La gara, sulla carta, si profila proibitiva se la squadra rossonera non mostrerà un atteggiamento mentale più convincente rispetto al derby perso contro l’Aversa in cui non ha saputo recuperare il gol decisivo subito nel primo quarto d’ora. Simonelli dovrà varare il suo 3-5-2 in versione inedita per le assenze del centrale Villagatti in difesa e di Coppola a centrocampo. Da Caserta inizierà lo sprint delle ultime 12 giornate di campionato e il Sorrento, di nuovo in crisi, si trova a sei punti dalla zona Lega Pro e a quattro dall’obiettivo minimo di rientrare nella zona playoff. Intanto, dopo D’Anna e Innocenti già utilizzati, si sono aggregati da martedì alla rosa titolare gli ultimi due arrivi di gennaio: i centrocampisti Giuseppe Licata (1989) proveniente dal Foggia e Giuseppe Vitale (1993) dal Trapani in prestito.  Gianni Siniscalchi, Il Mattino