Gagliano a Minori in costiera amalfitana , con il nuovo governo regionale tra le priorità la rivisitazione del PUT

0

In un affollato incontro svoltosi al Comune di Minori Costiera amalfitana, Amalfi Coast , il Consigliere Regionale del PDL Salvatore Gagliano ha incontrato gli amici della Costiera per un brindisi augurale e, con l’occasione, affrontare le problematiche che assillano la Costa d’Amalfi.

Il Consigliere Regionale Gagliano, Presidente della Commissione Statuto, al termine dell’incontro ha dichiarato: “La presenza di tante persone dimostra l’interesse che hanno i cittadini della Costiera in vista della prossima scadenza elettorale e la speranza di un’attenzione propositiva del governo regionale verso un territorio tra i più belli in assoluto.

Fra le priorità: la difesa ad oltranza del Presidio Ospedaliero di Castiglione di Ravello, conquistato attraverso anni di grandi battaglie politiche; interventi, sia nazionali che regionali, sui punti di criticità viaria della Costa, per una soluzione definitiva agli intralci continui della circolazione e che, di fatto, costringono l’ANAS ad assumere iniziative restrittive, come quelle della limitazione ai bus di una certa lunghezza.

Ma, soprattutto, è indispensabile che il futuro candidato alla presidenza della Regione inserisca nel programma elettorale, tra le priorità, la rivisitazione del PUT, fermo ormai da circa 23 anni e che ha originato l’idea di una Costiera Amalfitana imbalsamata, dove non è possibile effettuare il benché minimo intervento di natura edilizia.

Tale incomprensibile restrizione ha svilito l’economia della Costa ed ha reso complessa la vivibilità a tante famiglie, a cui viene vietato anche il più semplice intervento di adeguamento delle proprie abitazioni.

Sono certo che il futuro governo regionale di centrodestra saprà ben intervenire su tale situazione, consentendo interventi che permetteranno di migliorare la vivibilità, senza alcuna conseguenza sull’impatto ambientale, andando, anche, a recuperare immobili abusivi che, al momento, deturpano una delle più belle realtà a livello mondiale”.

 

Napoli, 28.12.2009