Tutti i dati della crisi in Lombardia: colpiti metallurgia, legno, meccanico. Lecco la provincia più colpita

0

Onorio Rosati, segretario della Camera del Lavoro di Milano, sceglie Affaritaliani.it per fare il punto sul 2009, dare le pagelle alle istituzioni e per fare previsioni sul 2010 LA CRISI/ “Ci sono circa 50mila persone che non stanno lavorando dall’inizio dell’anno. Mi stupisce la presenza di ricercatori: nella Bracco e nella Roche ci sono a rischio 300 posti di lavoro” LA PREVISIONE/ “Nel 2010 si vedrà una piccola risalita del Pil, ma questa crescita lenta non corrisponderà a nuovi posti di lavoro. Anzi, prevediamo un’ulteriore emorragia” LE PAGELLE/ “Il Comune di Milano? Bocciato, non ha un piano. La Provincia? Sufficienza: Podestà si sta impegnando. La Regione? Promossa, ha fatto molto. Molto bene la Chiesa, come al solito…” Aumento del ricorso alla cassa integrazione straordinaria su quella ordinaria e alla casa in deroga, aumento dei licenziamenti, crescita della disoccupazione, rialzo del numero delle persone in cerca di un posto di lavoro non precario. Non sono rosee le previsioni per il 2010 per quanto riguarda l’occupazione in Lombardia. Da gennaio a novembre 2009 la cassa integrazione e’ cresciuta rispetto allo stesso periodo dello scorso anno del 500%, raggiungendo un totale di oltre 240 milioni di ore. Se nel complesso e’ la cassa ordinaria a essere preponderante (+681% rispetto al +304% della straordinaria), per la prima volta nel mese di novembre la cassa straordinaria ha superato quella ordinaria, crescendo rispetto al novembre 2008 dell’866% (la cassa ordinaria ha segnato invece un +308%). Un dato allarmente – evidenzia la Cgil – perche’ segna per molte aziende il passaggio da una fase di crisi congiunturale a una piu’ pericolosa fase di crisi strutturale. Il settore piu’ colpito rimane quello industriale (+782% di cassa integrazione a novembre 2009 rispetto al 2008), con in testa il settore metallurgico (+2095%), quello del legno (+875%) e il meccanico (+961%). Tra le province, a soffrire di piu’ e’ quella di Lecco (+1370% di cassa integrazione), mentre Milano segna un +560%. In aumento – segnalano i dati della Cgil – anche i licenziamenti (52525 nel 2009, con un +89% rispetto al 2008) e la cassa in deroga, che ha riguardato 11411 aziende e 84651 lavoratori e che, per il 2010, potrebbe interessarne altri 24-25mila, per un numero di ore maggiore. Comune di Milano e derivati: campagna virale del PD. Se 100 milioni vi sembrano pochi Il partito Democratico avvia in città una campagna di informazione e sensibilizzazione sui danni economici che potrebbero derivare al Comune di Milano a seguito dell’approvazione del disegno di legge sul processo breve, nella sua attuale formulazione. Tale effetto è dovuto al fatto che con le norme in approvazione andrebbe sicuramente in estinzione il processo per truffa aggravata, per il quale è stato richiesto il rinvio a giudizio di 4 banche e 14 persone e per il quale sono stati contestati 100 milioni di euro di commissioni occulte ai danni del Comune di Milano. Il primo passo è la diffusione di un video che con gli strumenti del marketing virale raggiungerà via internet nelle prossime settimane le famiglie milanesi. Seguiranno, nei primi giorni dell’anno prossimo, altre iniziative che verranno annunciate all’inizio del nuovo anno foto e testo tratto da affaritaliani.it inserito da michele de lucia