Napoli: disoccupati, shopping e voragini-traffico in tilt nel centro città

0

 NAPOLI (18 dicembre) – Circa 1500 disoccupati si sono concentrati davanti alla prefettura di Napoli, dove è prevista la riunione del tavolo istituzionale sui 3500 precari del «progetto Bros» (budget individuali per il reinserimento). La riunione, in primo momento prevista a Roma, è stata spostata a Napoli. Davanti al palazzo del Governo sono giunti il corteo del «Coordinamento di lotta per il lavoro» ed altre liste, e quello degli ex Don, che hanno cambiato percorso, raggiungendo la sede del palazzo del governo e non più la Provincia come programmato. Un terzo corteo, dei «Banchi Nuovi» è in arrivo dal Museo nazionale. I manifestanti si sono aggiunti ai partecipanti ai presidi del «Movimento di lotta Pontenuovo» ed «Udo-Don». Sono cinque le manifestazioni di disoccupati in corso a Napoli. Pesanti finora le ripercussioni sul traffico, fortemente rallentato nella zona centrale della città.

Ma non solo disoccupati. La mattinata degli automobilisti napoletani è stata resa più complicata dall’ennesima chiusura di strade, questa volta via Santa Maria delle Grazie, nella zona di Capodimonte, chiusa al traffico dalla polizia municipale tra il civico 1 ed il civico 8 in seguito ad un sopralluogo compiuto questa mattina dai vigili del fuoco. Nella strada si è aperta una voragine di un metro per un metro e mezzo, ed i residenti hanno chiesto ulteriori verifiche. È interdetto anche l’ accesso a via Francesco Curia, per la quale transitano solo le auto dei residenti. Il traffico viene deviato per viale Colli Aminei

ilmattino.it          inserito da michele d elucia