Sorrento. Scuola, ripresa difficile per 600 alunni

0

Non sono mancati i disagi per inevitabili difficoltà logistiche, in particolare per le ridotte dimensioni di qualche aula e il ricorso al doppio turno per le sei classi ospitate di pomeriggio alla scuola media Tasso. Non è bastato l’impegno sinergico dell’amministrazione comunale e della direzione del Circolo didattico nell’allestimento del piano alternativo per fronteggiare l’emergenza dopo il sequestro dell’edificio scolastico di piazza della Vittoria, disposto dal gip del Tribunale di Torre Annunziata per «una persistente condizione di precarietà statica». Il travaso delle 25 classi (7 della scuola materna e 18 della primaria) non è facile da attuare, a fronte delle incertezze legate alla disponibilità delle quattro aule dell’istituto Sant’Anna (dove sarebbero state rilevate difficoltà logistiche) e il rinvio a lunedì prossimo dell’apertura delle due classi reperite nel plesso di Cesarano. I genitori sono disorientati da difficoltà e disagi, equivoci e polemiche che si susseguono a ritmo serrato e che potrebbero attenuarsi dopo le festività natalizie, con altri venti giorni a disposizione. Attualmente la platea scolastica della sede del Circolo didattico Vittorio Veneto è stata dislocata con le 7 classi della scuola materna nel plesso Angelina Lauro, la direzione e gli uffici di segreteria, mentre le 18 classi della scuola primaria sono state suddivise presso la scuola media Tasso con turno pomeridiano (sette in quello mattutino, sei di pomeriggio) e il centro pastorale della chiesa di Nostra Signora di Lourdes. A preoccupare maggiormente i genitori è dunque soprattutto la questione dei doppi turni. Ieri intanto, una delegazione di genitori è stata ricevuta dal procuratore capo Diego Marmo della Procura della Repubblica di Torre Annunziata al quale hanno rappresentato le loro preoccupazioni per le inevitabili ripercussioni legate al sequestro dell’edificio ed avere notizie certe sulla evoluzione della vicenda giudiziaria. a. s. (Il Mattino)

inserito da A. Cinque