Sorrento. Trovate le aule per gli alunni della scuola sequestrata

0

Enti e istituti religiosi hanno risposto positivamente all’appello dell’amministrazione comunale per contribuire a fronteggiare l’emergenza e consentire la ripresa dell’attività didattica lunedì. Gli operai dell’ufficio manutenzione del Comune lavoreranno anche oggi per adeguare i locali reperiti per ospitare i 600 scolari, costretti a lasciare la sede del Circolo didattico Vittorio Veneto, sequestrato su disposizione del gip del Tribunale di Torre Annunziata per «una persistente condizione di precarietà statica». Per qualche classe, tuttavia, sarebbe inevitabile, almeno per qualche giorno, il ricorso al doppio turno. Ieri sera, l’incontro tra la delegazione dei genitori, il sindaco Marco Fiorentino, il vice sindaco Rosario Fiorentino, l’assessore alla Pubblica istruzione, Maria Teresa De Angelis e il dirigente del settore Pubblica istruzione, Antonino Giammarino, con la dirigente del Circolo didattico Daniela Denaro e la presidente del consiglio d’Istituto Grazia Di Leo. Una decisione definitiva sulla dislocazione delle 25 classi (7 della materna e 18 dell’infanzia) è attesa per la tarda mattinata di oggi. Grazie alla disponibilità dell’arcivescovo Felice Cece e delle suore d’Ivrea, intanto, sono stati formalizzati gli accordi per una parte dei locali tra il centro pastorale annesso alla chiesa di Nostra Signora di Lourdes e l’istituto Sant’Anna (le aule sono state concesse dall’ordine religioso fino al 31 marzo prossimo). Altre aule verranno attivate nei plessi Angelina Lauro, Cesarano e Priora, e la scuola media Tasso. «Gli sforzi e la frenetica attività – ha spiegato il sindaco – dell’amministrazione comunale per cercare di fronteggiare la situazione di emergenza hanno avuto positivi risultati grazie al senso di responsabilità mostrato dai vertici ecclesiastici locali e dalle suore d’Ivrea. Di fronte alla disponibilità riscontrata, non posso fare a meno di esprimere la riconoscenza mia personale e quella della intera Città». In particolare, presso il centro parrocchiale verranno dislocate alcune classi, la direzione e gli uffici di segreteria, cinque classi saranno ospitate all’istituto Sant’Anna. Le ultime, frenetiche, attenzioni sono concentrate sull’adeguamento delle strutture con l’allestimento delle aule e la pianificazione delle norme di sicurezza. In quest’ottica, il sindaco Marco Fiorentino ha rinnovato l’invito alla «collaborazione a tutte la famiglie per poter affrontare e superare i disagi dei primi giorni». ( a.s. il Mattino)
 
inserito da A. Cinque