Il ponte dell’Immacolata dell’equitazione salernitana

0

Sbanca il Circolo Le Tre Torri nel concorso di dressage organizzato nella tenuta Maggiò con una doppietta di Camillo e Serena Cammarano

 Equitazione salernitana impegnata su tre fronti nel corso del ponte dell’Immacolata. I risultati più interessanti sono giunti dalla specialità del dressage, in cui l’equitazione sfiora i confini dell’arte, creando un capolavoro costantemente rinnovato, poiché dura solo un istante. Nel dressage  è la natura che stabilisce le leggi di quest’ arte: la forza e la libertà di movimento sono difatti elargite al cavallo dalla natura, ma devono essere ri-conquistate nonostante il peso del cavaliere, attraverso un addestramento che avrà quale scopo il ritorno alla libertà. Sul rettangolo del circolo “Giovanni Maggiò” di Caserta, dove si è svolto il IV concorso nazionale di Dressage, doppio successo di Camillo, soggetto di Caterina D’Alessio, splendidamente interpretato da Serena Cammarano in E 300 ed F100, portacolori del Circolo Ippico Le Tre Torri di Fabio Mottola. Ma i successi della squadra di dressage del sodalizio silentino non si fermano alla classe dell’esperto binomio. Emanuele Castellari e la sua armoniosa cavalla olandese Quincy Z si sono classificati secondi dietro Camillo a pari merito con Spiritosa “Spiry” di Giulfo montata da Rosa La Brocca che si è assicurata il bronzo anche in F100, alle spalle di un altro elegante binomio, formato dall’istruttore Damiano La Monica, Vincenzo Belmonte con Sharon delle Tre Torri, di stanza nell’Esercito Italiano per intraprendere la carriera di cavaliere militare. Debutti anche in E80 per Teresa De Chiara classificatasi ai piedi del podio con Ursula ed Eleonora Liguori quinta con Diva, la saura ponetta  di Domenico La Monica, figlio d’arte, che attendiamo all’esordio nel 2010.Gli ostacolisti del Centro Ippico Santa Rosa sono andati in trasferta nella capitale, per un indoor nel perfetto impianto del Circolo Ippico Casale San Nicola. Debutto assoluto nella categoria C120 per Giulia Mastrangelo, allieva di Salvatore Oppes e Luigi Palo, ottima sesta con Crystal I, in una categoria che ha salutato anche la buona prestazione del padre Agostino Mastrangelo, sull’immacolato grigio Aiace Telamonio. Trasferta sottotono, invece, per il Circolo Ippico La Meridiana di CastelRovere rappresentato da Emanuele Zoccola e la super campionessa Cassina degli Asseri, preparati scrupolosamente da Mario Verheyden, al cinque stelle di San Lazzaro di Savena Memorial G.Dalla Chiesa, in cui non è andato in C140 oltre il 71° posto nella prima giornata , classificandosi, poi 40° nella categoria di consolazione, ben lontano dall’accesso al gran premio finale.

Olga Chieffi

Lascia una risposta