Ufficio postale di Sant´Agnello, il Senatore Lauro interroga il Governo

0

Il Sen. Raffaele Lauro ha presentato, ai Ministri dello sviluppo economico, dell’economia e delle finanze e del lavoro, della salute e delle politiche sociali, un’interrogazione relativa all’ufficio postale di Sant’Agnello. “Sant’Agnello – scrive l’esponente politico del PdL – è una piccola civilissima cittadina della penisola sorrentina, con spiccata vocazione turistica, meta e residenza da sempre di scrittori, artisti, personaggi famosi; il suo ufficio postale, a giudizio dell’interrogante, è assolutamente inadeguato, piccolo e arretrato: non ha condizionamento e manca persino di un comunissimo apparecchio per la gestione delle code. Lo spazio a disposizione del pubblico consiste in uno stretto corridoio di tre-quattro metri quadri; troppo spesso la coda si allunga sull’antistante Piazza Matteotti, d’inverno al freddo e sotto la pioggia; d’estate, chi si accalca all’interno rischia di svenire per il caldo e chi rimane fuori sta sotto il sole, compresi anziani, portatori di handicap e signore gestanti; altri comuni della penisola sorrentina hanno uffici ampi e modernamente attrezzati; a Meta e a Massa Lubrense (Napoli) gli uffici sono stati addirittura costruiti ex novo; il Lions Club penisola sorrentina ha promosso nell’agosto 2008 una raccolta di firme a sostegno di una petizione, poi trasmessa all’amministratore delegato di Poste Italiane, per un nuovo ufficio. Il disagio era (ed è) talmente sentito che in tre sole mattinate oltre 1.000 dei poco più degli 8.000 abitanti accorsero a sottoscriverla; l’interrogante medesimo è intervenuto più volte presso l’amministratore delegato ing. Massimo Sarni per superare inspiegabili ed ingiustificati ostacoli burocratici; Poste Italiane ha riconosciuto l’insufficienza dell’ufficio, tuttavia, malgrado le continue sollecitazioni anche del Sindaco, la situazione permane invariata; a giudizio dell’interrogante, non sussiste nemmeno la vecchia scusante della mancanza di un locale adatto in quanto attualmente Poste Italiane ne ha in valutazione alcuni centralissimi e rispondenti alle caratteristiche richieste, considerato che sono stati individuati locali idonei e disponibili, si chiede di sapere, con ogni urgenza possibile, quali altri ostacoli si frappongano, affinché: i cittadini di Sant’Agnello ed i numerosi turisti non debbano più aspettare, spesso, il loro turno presso l’ufficio postale locale all’esterno, sotto il sole o la pioggia e al freddo; una cittadina turistica venga dotata finalmente di un ufficio postale dignitoso; la civilissima comunità di Sant’Angello non si debba vedere costretta a forme eclatanti di protesta per affermare un diritto elementare ad una struttura di servizio idonea.” (vicoequenseonline)
inserito da A. Cinque