PIANO DI SORRENTO BLITZ AL PARCO LAMARO SEQUESTRATI I PONTILI

0

Piano di Sorrento. Altro  blitz della Guardia di Finanza a Parco Lamaro, cioè in una delle più suggestive località della costiera sorrentina a picco sul mare di fronte ai Galli, sequestrati due  pontili abusivi. D´estate sono un approdo gratuito di panfili. Ma ora quale scafo attracca, perché, e che succede di notte? C´è anche un mistero, tra verde e cemento illegale, nel sentiero che scende fino al mare dalla Statale 163, tra le dieci strade più belle del mondo, il sentiero di “Silenzio Cantatore”. Al confine tra Positano sulla costa d’Amalfi e Piano di Sorrento in penisola sorrentina di fronte Capri. Dove finiscono Costiera amalfitana e provincia di Salerno, si riapre uno scandalo lungo trent´anni. Le ville costruite negli anni ´60 sono condonate. Due cantieri, però: altri abusi nel silenzio dell´autunno? Oltre un cancello verde, ecco il sentiero: gradini scavati nella roccia, larghi un metro, parapetto di tronchetti e rete metallica. Tutto abusivo. Come un serbatoio da mille litri, che raccoglie e distribuisce acqua. Da dove, e a chi? Uno stabilimento balneare chiuso o sequestrato. “Licenza annuale non rinnovata”. Quindi, i “pensatoi”. Come i nidi dei monaci alcantarini. Fanno voto di contemplazione. Gabbie di legno, incollate al costone: si notano solo dal mare. Offrono uno scenario fantastico. A destra la Baia di Ieranto, a sinistra Positano è nascosta ma si vede Vettica di Praiano, di fronte gli isolotti Li Galli e Capri, vicina è Punta Campanella. La roccia è bucata: vi passano i fili della corrente. La portano in anfratti o dove si preparano altre piccole costruzioni abusive. Qui ieri la Finanza ha fatto un sequestro di un territorio ormai scempiato dagli stessi politici che dovrebbero controllarlo.