Il cartellone di un magico dicembre a Sorrento.

0

Antonino Siniscalchi. L’allestimento degli addobbi natalizi è già ultimato, ma il mega albero in piazza Tasso sarà acceso solo lunedì sera alle ore venti, in occasione della grande festa Disney con animazione e musica per il vernissage dell’edizione 2009 delle Giornate professionali di cinema con Woody di Toy Story e Fabrizio Frizzi. Inaugurazione con l’anteprima nazionale del film «La principessa e il ranocchio», per la regia di Ron Clements e John Musker, voci di Karima Ammar, Sergio Cammariere, Luca Laurenti, Luca Ward, Colonna sonora di Randy Newman. Il programma della kermesse, in programma fino al 4 dicembre, verrà presentato questa mattina alle ore 11.30, nella Casa del Cinema a Roma. Organizzate dall’Anec, associazione esercenti cinema, con la collaborazione dell’Anem e dei distributori dell’Anica, le Giornate professionali di Cinema, con la partecipazione di circa duemila rappresentanti dell’industria e moltissimi attori, registi e autori, proporranno tra le anteprime, oltre al film «Tra le nuvole» con George Clooney, e alla pellicola di animazione della Walt Disney «La principessa e il ranocchio», «Hachiko» di Lasse Hallström con Richard Gere, «A single man» di Tom Ford con Colin Firth, «Senti chi dice messa» di Roger Delattre, Il «piccolo Nicolas e i suoi genitori» di Laurent Tirard, e i film italiani «La vita è una cosa meravigliosa» di Carlo Vanzina con Gigi Proietti, Nancy Brilli, Enrico Brignano, Vincenzo Salemme e «La fisica dell’acqua» di Felice Farina con Paola Cortellesi e Claudio Amendola. Tra i personaggi che saranno a Sorrento, nelle varie fasi della manifestazione, Leonardo Pieraccioni, Gabriele Muccino, Paolo Virzì, Pupi Avati, Carlo ed Enrico Vanzina, Federico Moccia, Giambattista Avellino, Fabio De Luigi, Paolo Conticini, Giovanna Mezzogiorno, Alessandro Gassman, Carlo Verdone, Claudio Amendola, Laura Chiatti, Christian De Sica, Massimo Ghini, Giovanni Veronesi, Riccardo Scamarcio, Neri Parenti, Silvio Soldini, Alessandro D’Alatri, Rocco Papaleo e Max Gazzè. Il prologo del cartellone natalizio, prevede, inoltre, appuntamenti enogastronomici, concerti, mostre ed eventi culturali. Parte martedì anche la sesta edizione delle Giornate gastronomiche sorrentine: fino al 20 dicembre, la rassegna propone alta moda, con gli abiti di Galit Levi e di Jamal Taslaq, l’arte orafa di Gustavo Renna, accanto ai piatti realizzati dagli chef dell’alta cucina nazionale e internazionale. Il tema del confronto e della conoscenza è il filo conduttore della giornata clou in programma sabato 5 dicembre: in mattinata in teatro l’assegnazione del Premio Villa Massa, destinato a giornalisti, personaggi dello spettacolo e gastronomi che si sono distinti per la diffusione della conoscenza del proprio territorio e delle sue ricchezze. Di sera la sfida in cucina, tra grandi chef campani e abruzzesi, e la sfilata. Dal 3 al 6 dicembre, invece, vino, musica e arte insieme propongono un itinerario unico per un weekend prenatalizio all’insegna del buon gusto campano e non solo, con la manifestazione «Divino vino». Tra gli artisti musicali ci saranno Yamandu Costa, Cecilia Chailly, Lino Cannavacciuolo Quartet e Ciccio Merolla, tra quelli da esposizione ci saranno Marcello Aversa, Raffaele Celentano, Paolo Terlizzi ed Ernesto Scarpato e ancora degustazioni di vini e prodotti tipici che accompagneranno a tema tutta la manifestazione. «Divino vino» inizia giovedì 3 dicembre alle 18.30 con il concerto di Ciccio Merolla nell’Istituto San Paolo di Sorrento per proseguire venerdì 4 dicembre alle 20.30 con il concerto di Yamandu Costa nella Chiesa di San Paolo, sempre a Sorrento. Sabato 5 dicembre, alle 20.30, si terrà il concerto del Lino Cannavacciuolo Quartet nella Chiesa di San Paolo. La kermesse si chiuderà domenica 6 dicembre con il concerto di Cecilia Chailly sempre nella Chiesa di San Paolo (ore 20.30). Le degustazioni di vino e di prodotti locali seguiranno tutti i concerti mentre le mostre potranno essere visitate dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 21 durante i quattro giorni della manifestazione. I concerti e le mostre sono a ingresso gratuito. (Il Mattino)
inserito da A. Cinque