Ravello Non c´è peggior cieco di chi non vuol vedere…parte seconda

0

Riceviamo e pubblichiamo
La settimana scorsa abbiamo pubblicato un articolo di denuncia,sulla situazione in cui versano tre strutture della Costiera, ma non ci sono novità in merito. L’unica iniziativa da segnalare è quella dei ragazzi della scuola media di Ravello, che tramite un CD-ROM, hanno messo in luce la desolante realtà della loro scuola. Perchè questo silenzio da parte delle autorità? Se è pur vero che l’istituto tecnico per il turismo di Amalfi presto avrà una nuova sede, e le elezioni a Scala si terranno (come nel resto della Campania) il prossimo marzo, ma una smentita o quanto meno una spiegazione può essere fornita. Perchè i contribuenti e i loro figli non hanno diritto a dei locali sicuri? Gentile direttore, la preghiamo di farsi nostro portavoce, perchè è ora di finirla, le disgrazie possono essere evitate, perchè non vogliamo evitarle? Perchè le autorità locali continuano a far fnta di non vedere? La nostra inchiesta continuerà fino a quando i nostri diritti non saranno rispettati. Invitiamo tutti coloro sono d’accordo con noi ad inviare un commento che poi faremo recapitare ai sindaci interessati.