RAVELLO EVA LONGO IN COSTIERA AMALFITANA OSPEDALE E VIABILITA´ FRA LE EMERGENZE

0

RAVELLO. Un tour “istituzionale”, ma molto informale, in Costiera amalfitana , per comprendere le reali esigenze dei paesi del comprensorio. Lo ha effettuato il presidente del consiglio provinciale, Eva Longo, che, tra le sue tappe, ha inserito Ravello e Maiori. E, nel corso delle consultazioni sono emerse diverse prioritá da affrontare. In primis la salvaguardia dell’ospedale Costa d’Amalfi e l’attribuzione al nosocomio della Divina dei quattro posti letto previsti, ma mai attribuiti, nel reparto di rianimazione, dalla legge regionale. • L’esigenza di tutelare il presidio e di fare di tutto affinché non venga depotenziato, è emersa nel corso dell’incontro che si è tenuto a Ravello, al quale hanno preso parte, oltre al sindaco Paolo Imperato, all’assessore al Turismo, Gino Schiavo e al consigliere di maggioranza, Emiliano Amato, anche diversi cittadini. Ed è stata anche ribadita la necessitá di ritornare all’autonomia gestionale del distretto che, da poco tempo, è stato accorpato con quello di Cava de’ Tirreni. Oltre alla sanitá i maggiori problemi esposti al presidente del consiglio provinciale hanno riguardato la viabilitá. E, in particolar modo, lo stato di abbandono in cui, attualmente, sono relegate le strade provinciali 1 e 2. E, precisamente, quella che da Ravello conduce a Tramonti e il Valico di Chiunzi. Arterie che, soprattutto nella stagione estiva, sono percorse da migliaia di turisti e, che, dunque, rappresentano una specie di biglietto da visita per la Costiera. Un “benvenuto” che, però, non può proprio definirsi invitante, in quanto le carrabili sono caratterizzate da un manto stradale sconnesso, dall’asfalto quasi inesistenze e da una scarsa manutenzione. Una necessitá, quest’ultima, che è stata confermata anche dal vice sindaco di Maiori, Antonio Capone, con cui Eva Longo ha avuto un altro incontro. Al presidente è stata fatta anche richiesta di un finanziamento per il Carnevale di Maiori. Gaetano de Stefano