ERCOLANO, IL SINDACO DANIELE SPRONA ALLA DENUNCIA COLLETTIVA

0

ERCOLANO- Mercoledì sera ad Ercolano, è ritornata a farsi sentire la voce del racket, la voce della camorra. Un ordigno è stato fatto esplodere nei pressi di un panificio di via IV Novembre, poco distante dal Museo Archeologico Virtuale. Era da tempo che nella cittadina non succedevano eventi del genere, tanto da far pensare che il problema fosse quasi stato sconfitto. A quanto pare non è così. Ma l’Amministrazione comunale della città non si lascerà, nemmeno questa volta, intimorire dall’ennesimo atto di viltà compiuto da persone ancora ignote: dopo le dichiarazioni del sindaco Nino Daniele e della Presidente dell’Associazione Antiracket Raffaella Ottaviano di voler spronare alla “denuncia collettiva” sono già in programma diverse iniziative per sensibilizzare i cittadini ad opporsi alla malavita ed a combattere il fenomeno dell’estorsione. Pronti degli adesivi riportanti la scritta “Io non pago” che verranno applicati nei negozi che aderiranno all’iniziativa. Inoltre, Giovedì 19 novembre, in occasione della due giorni sulla legalità (19 e 20) ci saranno, presso il Museo Archeologico Virtuale, due proiezioni del documentario “A Camorra… song io?”(alle 11:00 e alle 17:00). A camorra song io” è il titolo di un brano del gruppo musicale gli “A 67” ma è anche diventato il titolo del documentario realizzato da Salvatore Sparavigna. “La sensibilità del Sindaco di Ercolano, dott. Nino Daniele, – come spiega lo stesso Sparavigna- la sua costante battaglia nel voler insistere affinché in tutte le forme ed in tutte le maniere venga diffuso il più ampiamente e capillarmente possibile il concetto di legalità nella città da lui amministrata, e quella dell’Assessore alla Legalità Ferdinando Pirone, ci permettono di organizzare una doppia proiezione del documentario “A camorra…song io?” di Salvatore Sparavigna che ha riscosso notevole successo e curiosità nelle passate proiezioni. Queste proiezioni sono state volute e organizzate dall’amministrazione comune soprattutto per le scolaresche che, come giusto che sia, devono essere le prime a cui bisogna rivolgersi quando si vuole divulgare l’impegno verso la legalità e l’anticamorra, soprattutto quando sono espresse con la forma audio e video come questo “docu-news”. Dopo diverse proiezioni rivolte ad un pubblico adulto, sarà molto interessante verificarne questa volta le reazioni di un pubblico più giovane e sicuramente, per certi versi, più sincero e immediato”. Venerdì 20 Novembre ci sarà invece un incontro in cui si discuterà sempre di camorra. Al Museo Archeologico Virtuale di Ercolano ci sarà un incontro tra  il Sindaco della Città di Ercolano dott. Gaetano Daniele, il Presidente dell’Osservatorio Anticamorra Regione Campania Tonino Scala, il Magistrato Raffaele Marino e il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola. Sarà presentato, nell’occasione, il libro “L’oro della camorra” della giornalista Rosaria Capacchione, un testo che nasce con l’intento di svelare le trame nascoste della criminalità organizzata campana e il loro intreccio con la società civile. Rosaria Capacchione segue da oltre vent’anni le trame nascoste della criminalità organizzata campana e il loro intreccio con la società civile. “L’oro della camorra” offre una ricostruzione di un mondo sommerso che non si caratterizza più solo per il sangue versato sulle strade ma che sta assumendo sempre più il controllo dell’imprenditoria italiana, per arrivare a permeare ogni aspetto della nostra economia.
 
Nadia Cozzolino