Sorrento Il Vice Sindaco Rosario Fiorentino interviene sull´emergenza presso il Giudice di Pace

0

 Sorrento – Il Vice Sindaco del Comune di Sorrento è intervenuto sull’emergenza che attanaglia da tempo, in una morsa di disagio, l’Ufficio del Giudice di Pace di Sorrento. I riflettori della cronaca sono stati di recente puntati sul grave stato dei servizi erogati che versano ormai da tempo in uno stato di totale degrado. Mancanza di un presidio sanitario, un solo cancelliere che sbriga pratiche civile e penali, 14mila processi sospesi e scatoloni pieni di carte “sistemati” persino nelle toilette. Tali sono le condizioni che hanno determinato il blocco dei procedimenti, ciò in riferimento alla proclamata astensione gli avvocati durata più di un mese. Il Vice Sindaco con delega alle Politiche giovanili e ai Diritti umani del Comune di Sorrento Rosario Fiorentino è intervenuto con l’intento di offrire una risposta immediata alle richieste di intervento dei vertici dell’Ufficio di Via S. Lucia n. 4 promuovendo la firma di un protocollo d’intesta con il Tribunale di Torre Annunziata per l’attivazione del Progetto “Sportello Informativo Servizio giustizia”. Tale progetto, realizzato in collaborazione con l’Associazione giovanile di volontariato “Sorrento Giovani” ha tra gli obbiettivi quello facilitare e rendere possibile la fruizione del servizio giustizia attraverso l’attivazione di uno sportello informativo ove giovani laureandi e laureati svolgano funzione di informare i cittadini in modo chiaro e diretto sull’erogazione e sull’accesso ai servizio presso il Giudice di pace e collaborano, in affiancamento al personale dipendente per garantire un’attività di supporto all’organizzazione dei servizi di cancelleria. “In questi cinque anni – spiega il Vicesindaco – abbiamo promosso numerosi progetti di impegno dei giovani che hanno consentito, attraverso il servizio civile e attraverso stage ed iniziative di volontariato, a tanti giovani di avvicinarsi al mondo del lavoro facendo esperienze preziose per il proprio bagaglio formativo e curriculare. Questo intervento di certo non risolve del tutto il grave problema né con esso intendiamo sostituirci ai necessari provvedimenti che devono essere al più presto adottati, tuttavia siamo consapevoli che di tale situazione di emergenza, le maggiori vittime sono i cittadini, gli utenti a cui non è garantito né l’ordinario servizio giustizia né quel necessario servizio informativo, pertanto riteniamo doveroso dare il nostro contributo, nella risoluzione seppur parziale del problema. “Siamo molto soddisfatti che il Progetto elaborato con la nostra collaborazione sia già attivo, con la presenza di un nostro operatore in supporto del personale di cancelleria già da alcuni giorni” spiega l’avv.p. Marianna Di Martino, segretario dell’Associazione Sorrento Giovani. “La riorganizzazione dei servizi presso l’Ufficio del Giudice di pace potrà contare sulla disponibilità e sull’entusiasmo dei giovani che sono animati dal desiderio di imparare,di fare esperienze lavorative, un’occasione importante concessa dal Vice Sindaco. Tale proposta ha trovato il favore e l’immediata disponibilità del Presidente del Tribunale di Torre Annunziata, dott. Vincenzo Albano, che nei prossimi giorni si recherà presso il Comune di Sorrento per la firma ufficiale del Protocollo concordato. 

inserito da A. Cinque