IL VICO NON RIESCE A PASSARE

0

PDF Stampa E-mail

LEGA PRO – 2^ DIVISIONE – GIRONE C- 12^ GIORNATA

Il VICO NON RIESCE A PASSARE

Lo fermano due pali ed ora si fa più dura

VICO EQUENSE – BARLETTA 1 – 2

Marcatori: 20’pt Infantino (B), 28’pt Marchetti aut (V), 17’st Fanasca (B)

VICO EQUENSE (3-4-1-2): Munao 6.5, Gargiulo 5.5 (40’st Marciano sv), Scognamiglio 5.5, Cinque 5.5 (30’st Gaveglia sv); Donnarumma 5.5, Armellino 5.5, Violante 6, Loreto 5.5 (25’st Napoli 5); Morfù 6.5; Hodza 5, Lupico 5.

A disposizione: Izzo, Tedesco, Chiariello, Russolollo. Allenatore: Giovanni Ferraro

BARLETTA (4-3-1-2) : Di Masi 6.5; Cutrupi 6, Marchetti 6, Sportillo 6, Legittimo 6; Menicozzo 7, Muwana 6, Rescio 6; Carozza 5.5 (15’st Fanasca 6.5); Infantino 6.5 (43’st Caggianelli sv ), Simoncelli 6.5 (32’st Romeo sv).

A disposizione: Bersellini, Manganaro, Bendjema, Lanotte. Allenatore: Arcangelo Scinnimanico

ARBITRO: Trentalange Vincenzo di Nichelino (Serpilli Fabio – Cursio Marco)

AMMONITI: Cinque (V), Gargiulo (V), Muwana (B), Infantino (B), Carozza (B).

NOTE: giornata nuvolosa e piovosa; erba artificiale ottima; spettatori 300 circa (50 da Barletta)

ANGOLI: 8 – 4 per il Vico. RECUPERO: 1’pt e 5’st

 

SORRENTO – Vince il Barletta che sfrutta il jolly Fanasca subentrato a Carozza che nella ripresa realizza l’eurogol partita al 17’ ed allontana i pugliesi dalla zona rossa. Il Vico può recriminare con la malasorte per i due pali colpiti nella ripresa nonostante una buona partita . La squadra costiera che è al crocevia della stagione fallisce l’appuntamento con la vittoria, ma la cosa più importante e che non riesce ad invischiare nuovamente la formazione pugliese nella zona paludosa della classifica. Mister Ferraro con Trapani, D’Esposito e Rapesta out per l’influenza, manda in campo Morfù dall’inizio a supporto della giovane coppia di attaccanti Hodza e Lupico, di contro mister Sciannimanico varia lo schema tattico, dal 4-3-3 al 4-3-1-2, con Carozza piazzato alle spalle del duo Infantino e Simoncelli. La squadra azzurro-oro parte meglio del Barletta, ma Cinque su azione d’angolo spedisce alto di testa, poi Hodza sottomisura controlla male il passaggio di Lupico e consente a Di Masi di mettere in angolo. Passa una manciata di minuti ed ancora l’attaccante franco-algerino devia in corsa un cross di Donnarumma, ma la palla non ha buona sorte e termina sul fondo. Nel momento migliore dei padroni di casa che stanno lì per lì per passare, la squadra adriatica che era sempre stata pronta a sfruttare le giocate negli spazi, passa in vantaggio. L’azione si sviluppa sulla sinistra con Carozza che verticalizza per Infantino, la difesa costiera è male posizionata, l’attaccante evita il fuorigioco, controlla e con un tocco sotto mette la palla alle spalle di Munao. La reazione del Vico è veemente e porta al pari grazie ad una autorete di Marchetti che anticipa Muwana ed Hodza insaccando nell’angolo basso alla destra del proprio portiere. La squadra di mister Ferraro cerca di chiudere la gara. Ed al 31’ ha la migliore occasione che nasce dalla combinazione Lupico – Morfù, con un cross del dalla destra sul secondo palo sul quale stacca Loreto, ma Di Masi si supera e mette in angolo. Al rientro dagli spogliatoi il Vico prova il forcing, ma lascia campo al Barletta. Infantino però non riesce ad approfittare del momento favorevole e spreca la prima palla gol del secondo tempo sparando su Munao. I costieri non stanno a guardare e si rifanno sotto con Morfù che centra il palo dopo una percussione di Loreto. Il Barletta pesca il jolly nel momento migliore con Fanasca che, di prima intenzione dal limite, mette la palla all’incrocio. Può essere il colpo del k.o. ma il Vico anche se lo subisce, dopo cinque minuti con Violante potrebbe pareggiare, il colpo di testa del centrocampista finisce fuori. I padroni di casa si affidano ai lanci lunghi ma l’imprecisione dei suoi attaccanti fa il resto. E così a quattro minuti dal termine l’attaccante Napoli aspetta troppo, conclude in precario equilibrio di il sinistro e la palla si stampa sul palo. Un’altra gara nella quale sono mancate varie componenti ed ora la classifica si fa molto pericolosa. Ed intanto domenica prossima il Vico sarà di scena sul campo della Juve Stabia in un attesissimo primo derby per entrambe.

GIUSEPPE SPASIANO – JOSE’ ASTARITA