VACCINO TRE INFERMIERI AL CARDARELLI DI NAPOLI STANNO MALE

0

Partono le vaccinazioni a medici e infermieri dell’ospedale Cardarelli di Napoli e scattano i problemi. Non vogliamo dire che Positanonews, con prudenza, aveva ragione nel frenare la corsa al vaccino in costiera amalfitana e penisola sorrentina, ma bisogna avere un attimo di prudenza nonostante l’allarmismo diffuso in Campania ma anche fra Amalfi e Sorrento.

Alcuni giorni fa sono stati sottoposti a vaccinazione quaranta tra medici e infermieri del più importante ospedale del Sud e tre infermieri si sono sentiti subito male: vertigini, perdite di senso, sudorzioni. Uno è stato ricoverato in terapia intensiva, due hanno dovuto far ricorso alle cure dei colleghi. A scatenare la grave reazione, sembra, alcuni componenti allergenici contenuti nei vaccini.

Tutto questo mentre è arrivato a Napoli,di buon mattino, il viceministro alla sanità Ferruccio Fazio che dopo un vertice in Regione con autorità politiche e sanitarie, per esaminare il “caso Campania” (dieci morti per influenza A), ha visitato l’ospedale Cotugno e il Secondo Policlinico. «Aiutateci, aiutateci ministro, altrimenti qui facciamo tutti una brutta fine», gli ha gridato un’anziana che indossava la mascherina mentre il viceministro lasciava il Cotugno. Davanti all’ingresso dell’ospedale la signora, che ha problemi di deambulazione, si è avvicinata alla vettura del ministro e ha gridato chiedendo l’aiuto delle istituzioni per l’emergenza causata dall’influenza A.