Netgroup Volley 1950 alla ricerca del riscatto contro Marcianise. Cacciottolo suona la carica

0

La Netgroup Volley 1950 torna in campo sabato alle 18 contro il Volley Marcianise per la seconda giornata del campionato di C. Per i ragazzi allenati da Enrico Stanzione, alla ricerca del riscatto dopo il ko subito sabato scorso dal Cicciano tra le mura amiche del ‘PalaSenatore’, si tratta di un impegno non facile contro una squadra che fa del fattore campo la sua forza. “Sarà una gara complicata”, dichiara il presidente Ciafrone. “Quella di Marcianise è una buona squadra, che gioca un’ottima pallavolo. Chiaramente per noi sarà un test importante. La crescita dei ragazzi dipende anche da queste sfide, contro atleti che hanno una maggiore esperienza”.Sulla stessa lunghezza d’onda è l’opposto classe 1987 Gianpaolo Cacciottolo, uno dei tanti giovani all’esordio assoluto in C. “Il ko contro il Cicciano non ci ha demoralizzati”, dice Cacciottolo. “Il clima nello spogliatoio non è cambiato. D’altronde non poteva essere altrimenti dopo una sola partita. Dobbiamo cercare di rimanere uniti perché ci aspetta un campionato impegnativo”. Analizzando la gara contro i partenopei il tesserato della Netgroup ammette: “Nel primo set gli errori in battuta da parte nostra hanno fatto la differenza. Nel terzo parziale avevamo inizialmente un buon margine che però poi abbiamo sciupato. Il Cicciano, dal canto suo, ha condotto una gara ordinata sbagliando poco, mentre noi abbiamo commesso troppe ingenuità. A parte il Pomigliano,che abbiamo affrontato l’anno scorso, non conosco il valore delle altre squadre ma credo che i roster che affronteremo saranno tutti competitivi e per questo non mi fido neanche del Marcianise, che sicuramente ha allestito un gruppo molto valido. Infine, sul futuro della Netgroup nel torneo regionale di C l’opposto rossoblu ha le idee chiare: “La C è ben altra cosa rispetto alla serie D. Penso che il nostro obiettivo primario sia raggiungere una salvezza tranquilla e nel minor tempo possibile. Se le cose andranno nel verso giusto credo che con la matematica salvezza già in tasca potremo affrontare con serenità e qualche aspirazione il resto del campionato. Ma ora è troppo presto per fare voli pindarici con la fantasia”.