TRAMONTI, COSTIERA AMALFITANA, DIPENDENTI DELLA COMUNITA´ MONTANA SENZA STIPENDIO A MANI LEGATE PER PROTESTA

0

Dipendenti senza stipendio da mesi, una situazione insostenibile che ha visto oggi una protesta clamorosa, i dipendenti si sono legati le mani a simulare le risposte di chi dovrebbe erogargli lo stipendio che serve a far vivere le loro famiglie e ciò, a cui positanonews.it da piena solidarietà,  avviene a Tramonti in Costiera amalfitana. Esplosiva la situazione del personale dipendente della Comunità Montana Monti Lattari, che è senza competenze stipendiali già da settembre ed ulteriormente esasperato dal fallimento del tentativo di conciliazione esperito presso la Prefettura di Salerno – a causa dell’assenza dell’Assessore Regionale agli Enti Locali, Antonio Valiante. Le Organizzazioni sindacali CGIL – CISL – UIL – SULPM/UGL hanno dichiarato il permanere dello stato di agitazione e la proclamazione dello sciopero per il 29 ottobre prossimo. Il Presidente e l’intero consesso consiliare esprimono la solidarietà ai propri dipendenti, celebrando il Consiglio Generale,  oggi pomeriggio alle ore 18.00, a Tramonti sulla costa d’ Amalfi, con le mani legate, ad indicare simbolicamente il vincolo imposto dalla legislazione regionale che, pur offrendo varie chiavi di lettura, impone drastici tagli alle piante organiche delle Comunità Montane, senza le necessarie misure di tutela e di garanzia dei livelli occupazionali dei lavoratori. In occasione del Consiglio i lavoratori intendono manifestare la propria protesta e lo stato di frustrazione per la continua insensibilità dimostrata dalla Regione Campania nei confronti dei quotidiani problemi e delle difficoltà in cui si imbattono i dipendenti – soprattutto monoreddito – impossibilitati, addirittura, in alcuni casi ad acquistare farmaci salvavita per patologie conclamate.