Anacapri, lotta all´abusivismo. Denunciate 27 persone

0

 ANNA MARIA BONIELLO Capri. Sono stati resi ufficiali dal comandante della compagnia dei carabinieri di Sorrento Massimo De Bari i risultati dell’operazione anti-abusivismo edilizio che ha tenuto impegnati i militari della stazione di Capri, coordinati dal comandante Cristoforo Perilli. Ben ventisette persone, tra proprietari di abitazioni e direttori dei lavori, sono stati denunciati a piede libero dai militari che hanno rilevato una lunga serie di abusi in varie proprietà situate nel territorio del comune di Anacapri realizzando opere edili in zone sottoposte a vincolo paesaggistico e ambientale. A entrare nel mirino dei controlli dei carabinieri sono state in particolare le abitazioni del centro storico come via Caprile, piazza San Nicola, via Filietto e quelle che si trovano nelle aree panoramiche quali il Pagliaro, via Finestrale, Rio Linciano, Mesola nella zona dei fortini, e Caposcuro. L’abuso più eclatante nel cuore del centro storico di Anacapri è stato quello perpetrato da una cittadina straniera, una 46enne di nazionalità svedese residente ad Anacapri che in piazza San Nicola, in prossimità della chiesa di San Michele – dove si trova l’artistico pavimento che rappresenta il Paradiso Terrestre – ha realizzato una baracca in lamiera su un pavimento di calcestruzzo. Un risultato postivo, quello dei controlli delle forze dell’ordine sull’isola contro gli abusi edilizi e che continuerà senza sosta anche nei prossimi mesi. (Il Mattino)

inserito da A. Cinque

Lascia una risposta