VICO EQUENSE, TAGLI ALLE SCUOLE BOCCIATURA BIS AL TAR PER GENNARO CINQUE

0

 Un secondo ricorso al TAR di cui verrà consegnata oggi l’ordinanza da ragione al comitato genitori di Vico Equense per cui il comune non poteva emanar alcun atto a proposito do po la prima sentenza. Il filone giurisdizionale, relativo al taglio degli istituti di collina, assegna anche il secondo round al comitato dei genitori. Infatti, il Tribunale amministrativo della Campania ha accolto un nuovo ricorso delle mamme. Malgrado il Tar, il 28 agosto, avesse stabilito che l’amministrazione comunale non è competente in materia di accorpamento scolastico, il Sindaco, ad inizio settembre, fece recapitare una disposizione scritta ai dirigenti scolastici, da cui si deduceva chiaramente che non cambiava nulla. L’amministrazione, disponeva che fossero resi operativi gli interventi di trasferimento/accorpamento dei plessi scolastici così come adottati e deliberati dal consiglio comunale, e di tutti quegli atti correlati. In sintesi, meno edifici scolastici ma dotati di nuove e maggiori attrezzature così come programmato dall’amministrazione. E proprio questa comunicazione è stata impugnata dinanzi ai Giudici amministrativi. Il legale dei genitori ha chiesto di annullare tutti gli atti conseguenti alla delibera già bocciata, a fine agosto, dal Tar.