Positano domenica la Giornata mondiale del turismo "Il Turismo celebrazione della diversità"

0

Il 27 settembre del 1980 venne approvato a Città del Messico lo statuto dell’Organizzazione Mondiale del Turismo e da allora ogni anno il 27 settembre viene celebrata la Giornata Mondiale del Turismo.
 
Domenica 27 settembre a Positano in costiera amalfitana verrà celebrata la trentesima giornata mondiale del turismo promossa dalla Conferenza Episcopale Italiana e dall’Arcidiocesi di Amalfi – Cava de’ Tirreni. Il tema scelto per l’edizione 2009 è: “il turismo celebrazione della diversità”.
 
Una scelta voluta da Sua Eccellenza Rev. Mons. Orazio Soricelli, Arcivescovo di Amalfi-Cava de’ Tirreni, delegato CEC per la Pastorale del Tempo Libero, Turismo e Sport, che guarda a Positano come la perla della Costiera nonchè culla della cultura e del turismo mondiale. Sono già diversi anni, infatti, che in questa località da aprile a novembre ogni sabato alle ore 19 viene celebrata la Santa Messa Internazionale in cinque lingue. Il turista viene accolto non solo come parte attiva nella celebrazione, ma volendo ha anche la possibilità di essere confessato nella sua lingua.
 
Il turismo, infatti, mette in relazione mondi culturali distanti e distinti, è veicolo di pace e scuola di vita e di relazioni, esso costituisce un notevole fattore di sviluppo economico e di crescita culturale, per queste ragioni deve essere rispettoso e attento alla salvaguardia del creato, ma anche delle culture tradizionali coinvolgendo le popolazioni locali nelle attività turistiche, condividendone i benefici economici. Bisogna auspicare in futuro un turismo senza barriere anche per le religioni, cioè che consenta ogni culto e  recuperi quei valori che oggi tendono a scomparire. Giovanni Paolo  II in un messaggio per la Giornata disse: ” fate in modo che il tempo di vacanza non sia il tempo di vacanza dei valori”.
 
Questo il programma della manifestazione:
 
Domenica 27 settembre ore 19,00 nella Parrocchia S.Maria Assunta, concelebrazione della Santa Messa  Internazionale presieduta da S.E. Mons. Orazio Soricelli, con la partecipazione dei Rappresentanti delle Istituzioni  Turistiche  della Regione Campania, nonchè di tutti gli Operatori turistici della Costiera Amalfitana e Sorrentina.
 
La serata sarà allietata dal Gruppo Folkloristico Ucraino “Kalena” e dal Gruppo di danzatori che si esibirà nel pezzo: “La danza …… diversità che unisce”