Bonfini è morto per le gravi lesioni interne riportateAncora morte sul lavoro:

0

 Nuova tragedia sul lavoro nel casertano. Un operaio di 32 anni, Gianluca Bonfini, dipendente di una ditta della provincia di Teramo, è morto schiacciato da una parete prefabbricata. L’uomo, secondo una prima ricostruzione, stava sistemando la parete all’interno di uno stabilimento di Teverola, insieme con altri operai che hanno prestato i primi soccorsi e lanciato l’allarme. Sul posto è arrivata immediatamente un’ambulanza del 118 con i sanitari che hanno tentato di rianimare l’operaio, ma inutilmente visto che l’uomo è morto praticamente sul colpo.

Bonfini è morto per le gravi lesioni interne riportate. La salma dell’operaio è stata trasferita presso l’istituto di medicina legale di Caserta, in attesa dell’autopsia disposta dalla magistratura. Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri della compagnia di Aversa, che hanno già sequestrato il capannone. Sono in corso rilievi per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente ed accertare eventuali responsabilià

campaniareport    inserito da michele de lucia