Viagra e antitumorali da Napoli a Londra25 arresti, anche medici e farmacisti

0

ROMA (16 settembre) – I carabinieri del Nas hanno arrestato 25 persone appartenenti ad un’organizzazione ritenuta responsabile d’associazione a delinquere finalizzata alla ricettazione e alla truffa ai danni del Servizio sanitario nazionale. Tra i destinatari delle misure cautelari anche un medico, tre farmacisti ed un informatore medico-scientifico. Sequestrate nel corso delle indagini migliaia di confezioni di specialità medicinali, ricette e fustelle asportate da confezioni di farmaci. Il danno al Servizio sanitario nazionale è stato quantificato dai Nas in circa 2 milioni di euro.

Dal Viagra agli antitumorali, dai salvavita ai prodotti di largo consumo: medicinali che da Napoli, Caserta, arrivavano sul mercato inglese attraverso il mercato parallelo. Un giro d’affari messo a punto da una vera e propria organizzazione che, in diversi anni, avrebbe fruttato oltre due milioni di euro.
La “mente” era un informatore di un’azienda medico-scientifica: poi, coinvolti, medici e farmacisti compiacenti. Il sistema funzionava così: le ditte inglesi ordinavano determinati medicinali che venivano prescritti su ricettari, nella maggior parte dei casi rubati, a nome di ignari assistiti. I farmaci o venivano ritirati in farmacie estranee alla truffa o in alcuni casi anch’esse compiacenti: il tutto, poi, veniva spedito in Inghilterra. I ruoli dell’organizzazione erano ben determinati, c’era il magazziniere e anche chi andava a ritirare i farmaci e che per, questo, guadagnava circa 30 euro. Venticinque le persone arrestate per truffa e traffico internazionale di medicinali: per cinque le manette sono scattate in flagranza di reato. Sequestrati anche medicinali e ricette.

ILMATTINO.IT           Inserito da michele de lucia

 

visita il nuovo sito del napoli aggiornato 7 giorni su 7

www.napoliclub.com

 

Lascia una risposta