Bongiorno, folla in piazza Duomo

0

In 10 mila per i funerali di Stato, arrivato anche
Silvio Berlusconi: «Mike ha unito l’Italia»

MILANO- Sono cominciati ad arrivare intorno alle 8,30. Hanno Aspettato dietro le transenne per vederlo passare un’ultima volta. È il popolo di Mike Bongiorno. Arrivato con almeno due ore di anticipo in piazza Duomo per i funerali di Stato per il conduttore più famosa d’Italia. Tutti in fila per l’ultimo tributo. Sono in totale almeno 10 mila persone. E per chi ha rinunciato a un posto nella cattedrale rende omaggio a Mike con cartelloni e striscioni. «Ti vogliamo bene». Oppure: «Grazie l’Italia ti ama».

IL FERETRO– Tutto è cominciato in perfetto orario. Anzi, con un leggero anticipo. Il feretro è arrivato al Duomo due minuti prima delle dieci. La famiglia è stata accolta con un applauso scrosciante da tutte le persone in piedi sul sagrato. La cerimonia è officiata dal vescovo ausiliario di Milano e abate di sant’Ambrogio Monsignor Erminio De Scalzi.

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO- In anticipo anche il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, secondo cui Mike «era un uomo buono, dispensatore di positività».E poi che «aveva un grande rispetto per gli altri, soprattutto per quelli che avevano meno, per i più deboli. Credo che la sua sia stata una vita esemplare». Senza contare che «è stato un grande fattore di unità dell’Italia, ha sviluppato negli italiani quel comune sentire che ha avuto poi nella lingua italiana il mastice di ogni differenza regionale». Berlusconi ha quindi ricordato i tanti anni trascorsi con Mike Bongiorno: «con Mike – ha spiegato – non ho avuto cose particolarmente memorabili. La cosa buona con lui era la continuità del suo essere sempre perbene, di essere sempre vicino, positivo. Era un rappresentante di quei valori che devono esserci in un uomo, che è un capo di famiglia, un bravissimo marito, un ottimo padre.

I PERSONAGGI- E dall’ingresso laterale tra i primi ad entrare diverse personalità del mondo dello spettacolo come Massimo Boldi, Giorgio Gori e la moglie Cristina Parodi, Susanna Messaggio, Roberta Capua e lo storico autore televisivo di Mike che lui chiamava «il signor no», accompagnato da un assistente di studio. Poi ancora il sindaco Letizia Moratti, Gerry Scotti, Fiorello, Iva Zanicchi. Una sfilata di personaggi noti che hanno vissuta una parte dlela loro storia professionale accanto a Mike Bongiorno. E intanto i milanesi hanno reso omaggio alla salma del conduttore già in Triennale.

 corriere.it           inserito da michele de lucia