Piedigrotta secondo Armando Fusaro.

0

Segnalazione di Maurizio Vitiello – La poesia “Piererotta” di Armando Fusaro.

 

Ad ogni particolare data partenopea il poeta Armando Fusaro dedica dei versi; ecco quelli che ha dedicato alla Festa di Piedigrotta, svoltasi, come al solito, a settembre:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

PIEREROTTA

Piererò … finalmente si’ turnata
festa antica e ‘sta città,
so’ a centenare, ‘e ccriaturelle
vestute ‘e carta culurata,
ca se vedeno pe’ ‘e strade
cu’ ‘e ffaccelle meze pittate.
Nun te cunosco cchiù, Napule mio,
Piererò … ‘sta festa e ‘na magia,
trombette, curiandele e ttammurrelle
triccaballacche, scetavaiass’ e ccaccavelle,
quanta reselle ‘e ‘sti piccirille,
cu’ ‘a lengua ‘mponte ‘e mussille.
Iuorno e sera, carre allummate,
bancarelle, pustegiature e Pulecenella,
‘e furastiere passeano pe’ ‘e vvie,
se prega, se canta, se magna e s’abballa,
ggiuvane zumbettianno allegramente,
suspireno, se vaseno, fanno ‘o sentimento.
Piererò … dint’ ‘a ‘sta notte magica,
tutt’ ‘e guaie, nunn’ è voglio penzà,
e mentre ‘o ffuoco a mmare stà a sparà
‘nziemo a ‘o populo voglio abballà.

 Armando Fusaro