Sorrento: Dal 12 settembre le nuove cariche parrocchiali.

0

Sorrento: Avvicendamento cariche parrocchiali.

di Vincenzo Maresca.

Sorrento. Conto alla rovescia per la rotazione delle cariche parrocchiali che vedrà protagonista dal 12 settembre prossimo la diocesi di Sorrento. Dopo l’insediamento, previsto per sabato, di don Salvatore Starace nella basilica di Sant’Antonino come nuovo rettore a sostituire don Giuseppe Esposito, inizierà di fatto l’era della nuova grande chiesa parrocchiale attraverso un progetto voluto da monsignor Felice Cece che tra poco più di un anno si ritirerà per sopraggiunti limiti di età, lasciando il posto probabilmente a Monsignor Arturo Aiello, ex parroco della basilica di San Michele Arcangelo di Piano di Sorrento ed attualmente alla guida della diocesi di Teano. Dalle mani del nuovo moderatore don Salvatore Starace partiranno le direttive nei confronti di tutte le altre parrocchie sorrentine per l’amministrazione in solido delle chiese parrocchiali. Analoga situazione si era verificata in passato nella diocesi della penisola sorrentina con un provvedimento che aveva interessato la frazione collinare di Sant’Agata sui due Golfi nel territorio di Massa Lubrense per la presenza di numerose parrocchie esistenti nelle altre frazioni, con conseguente richiesta di un gran numero di sacerdoti. L’accorpamento in solido delle chiese aveva portato effetti positivi sotto il punto di vista organizzativo, nonostante il clima di disorientamento avvertito dai fedeli sparsi in un territorio frastagliato. Oggi è la volta della storica diocesi di Sorrento dove don Carmine Giudici, nominato nuovo vicario episcopale dal vescovo monsignor Felice Cece, lascerà la parrocchia di Massa Lubrense ed assumerà le funzioni di parroco della cattedrale dei Santi Filippo e Giacomo di Sorrento, prendendo il posto di don Luigi Di Prisco che durante il suo mandato ha svolto opere di grande importanza nel campo della solidarietà con l’istituzione del banco alimentare e dei restauri che hanno ridonato a Sorrento le chiese dell’Addolorata e di San Paolo. Per don Carmine Giudici anche le nomine di responsabile diocesano regionale e nazionale per la Caritas. Nella cappella dell’Annunziata sarà trasferito don Peppino Esposito, che lascerà nella basilica di Sant’Antonino il posto al moderatore don Luigi Starace. Alla parrocchia di Massa Lubrense, per coprire il vuoto lasciato da don Carmine Giudici, andrà don Antonino Di Maio, ancora per pochi giorni parroco della chiesa di Nostra Signora di Lourdes di Sorrento, che da sabato sarà diretta da don Luigi Di Prisco. Nella parrocchia del borgo di pescatori di Marina Grande resterà invece in solido don Angelo Castellano. Una sorta di federalismo religioso, insomma, che secondo alcuni scontenti accentrerebbe le responsabilità nelle mani di pochi.