MAURO PAGANI, NOTE WORLD DOMANI A POSITANO MYTH FESTIVAL

0

 

E’ forse il musicista italiano al quale si deve certa contemporaneitá della musica di casa nostra. Prima con la Premiata Fonderia Marconi poi con Fabrizio De André, Mauro Pagani, domani sera in concerto sulla Spiaggia Grande di Positano, in costiera amalfitana, è il musicista che ha introdotto nella nostra tradizione mille altre tradizioni. Dal recupero delle musiche popolari italiane a quelle dell’intero mediterraneo, il tutto mescolato in un meltin pot di suoni che hanno aperto un nuovo percorso alla musica italiana, nuove strade sonore, nuove piste capaci di traghettare la nostra musica oltre la grande tradizione melodica e a quel rock d’importazione che gli italiani hanno saputo scopiazzare bene. Insomma un punto di riferimento per tutto quel movimento italiano legato alla musica world. Pagani sará ospite del Myth Festival che, grazie alla sua musica, aprirá le porte alla cultura araba, balcanica, greca, egiziana, insomma emozioni che arrivano dal mare. Tra i brani che verranno proposti al pubblico vi sará anche la rilettura appassionata di “Creuza de Ma”, il capolavoro di Fabrizio De Andrè. Un disco che è considerato, da parte della critica, una delle pietre miliari della musica degli anni Ottanta e, in generale, della musica etnica. Un album che è stato reinterpretato nel 2004 da Pagani, che ne ha rinnovato l’arrangiamento, aggiungendo quel tocco di esotismo che lo caratterizza. Nel corso del concerto gli appassionati potranno ascoltare anche composizioni provenienti da “Mauro Pagani”, il suo primo lavoro mediterraneo, ritenuto come uno dei manifesti più importanti della “world music italiana”. La manifestazione dedicata al Mito, comunque, anche oggi propone un appuntamento da non perdere. Alle 22, infatti, alla Spiaggia Grande, Enzo De Caro sará protagonista de “Il viaggio di Enea”, tratto dalla traduzione dell’Eneide di Vittorio Sermonti, sulle note dell’Afrolibè Quartet (composto da Riccardo Cimino alla chitarra, Thierry Valentini al sassofono, Gorèe Mustapha Mbengue e Ismail Mbaye alle percussioni). Il sax di Nicola Alesini fará, invece, da colonna sonora a due serate eccezionali, in cui la musica evocherá il mito delle Sirene. Domani e mercoledì prossimi, dalla mezzanotte, infatti, imbarcati su un gozzo si attraverseranno le più suggestive insenature di Positano. Dalla Spiaggia Grande alla Torre di Clavel, alla baia di Remmesse, all’isola Li Galli, accompagnati dalle note del sassofonista sulla costa d’Amalfi. Un viaggio suggestivo, intenso e unico nel suo genere che traghetterá il pubblico sulla scia delle sirene a visitare luoghi meravigliosi. Gaetano de Stefano