CAMPIONI D´EUROPA CON MEDAGLIA D´ORO ALLA NAZIONALE ITALIANA DI CANOA POLO

0

Si è concluso con un trionfo della squadra italiana il campionato europeo di canoa polo ad Essen (Ger). Gli azzurri hanno battuto per 3-2 i padroni di casa della Germania in una finale tiratissima che si è risolta solo con un golden gol al terzo tempo supplementare. Si tratta in assoluto della prima medaglia d’oro conquistata dall’Italia della polo. Tutti e tre di Luca Bellini, del Chiavari, i gol azzurri in finale. Quarto posto, invece, sia per la nazionale azzurra femminile sconfitta 3-1 dalla Francia, sia per gli under 21 che hanno perso 7-4 contro la Polonia. «Un’impresa storica, sia per questa grandissima medaglia d’oro, sia per avere piazzato tutte e tre le squadre che l’Italia aveva portato in Germania tra le prime quattro della classifica – dice Fabiano Roma, consigliere della federcanoa che segue l’attività della polo -. Qualche rammarico per le donne possiamo anche averlo. Diciamo che è mancata loro un po’ di fortuna. Quanto ai ragazzi essere arrivati ai piedi del podio è già un risultato molto confortante per il futuro di tutto il movimento».
Più che meritato l’oro degli uomini che hanno concluso il torneo come unica squadra imbattuta: tutte vittorie e due pareggi. «In finale – racconta Roma – i tedeschi ci temevano perché li avevamo già sconfitti 4-1 nelle fasi preliminari. Per questo ci hanno affrontato contratti, sempre sulla difensiva. Siamo stati noi a fare la partita, a giocarla sempre in attacco. Siamo andati in vantaggio dopo 3′, poi abbiamo subito il pareggio e siamo andati nuovamente in gol. Un nostro errore ha consentito il pari alle Germania e ci ha fatto vivere l’unico vero momento di difficoltà perché abbiamo dovuto giocare tutto un tempo in inferiorità per una espulsione temporanea. Ma abbiamo resistito e al terzo supplementare Bellini ha completato la sua tripletta che vale l’oro. Abbiamo dovuto naturalmente giocare tutto l’incontro con il tifo contro del pubblico tedesco. Ma alla fine sono stati sportivissimi e ci hanno applaudito a lungo».
Luca Bellini, Marco Porzio e Alessandro Tixe del Chiavari campione d’Italia, Diego Pagano, Rodolfo Vastola e Fabio Pertusi del Posillipo, Davide D’Addelfio del Marina di San Nicola, Giovanni Lodato e Giampiero De Luca del Palermo, Andrea Romano del Siracusa: questi i dieci uomini che guidati dal dt Klaus Pagano hanno fatto la storia della canoa polo azzurra. D’Addelfio e Lodato non sono scesi in acqua nella finale, ma hanno contribuito al cammino che ha portato la squadra a vincere il torneo. «Da tempo – conclude Roma – aspettavamo questo risultato che gratifica tutto il movimento e ripaga gli sforzi fatti della federazione per far crescere la nostra disciplina. È anche un grande viatico in vista del mondiale che disputeremo in casa, a Milano, nel primo week end di settembre del prossimo anno».  (Fonte Il Giornale)

In Costa d’Amalfi vi sono due Circoli che praticano questa disciplina, precisamente il Circolo Canottieri A. Offredi di Amalfi, neopormossa nella massima serie nazionale, e il Circolo Sporting Club No Limits di Maiori, che, il 19 e 20 settembre lo vedrà impegnato nelle acque lacustri di Castel Gandolfo (Rm) per i play off promozione per la serie A1.

Ai ragazzi tutti un in bocca al lupo per il futuro ed un ringraziamento per gli sforzi “fisici ed economici” volti a portare il nome dei rispettivi Circoli su palcoscenici nazionali di tutto rispetto.