Massa Lubrense: Abusivisti edilizi all´opera anche a ferragosto.

0

Massa Lubrense: Controlli edili, sequestrati due cantieri.

di Vincenzo Maresca.

Massa Lubrense. Abusi di ferragosto nel mirino della sezione anticrimine nucleo antiabusivismo del commissariato di Sorrento con gli uomini coordinati dal vice questore Antonio Galante che in seguito ad una serie di controlli hanno messo i sigilli a due cantieri mentre le concessioni di un terzo sono al vaglio dell’autorità giudiziaria. Denunciata a piede libero una napoletana di 50 anni proprietaria di un immobile in un luogo panoramicissimo che in assenza di concessioni aveva pavimentato un terreno di circa 140 metri quadrati con vista mozzafiato sul golfo di Salerno. Investigatori all’opera, invece, nella località Punta Lagno, piccola frazione di Massa Lubrense dove risiedono 30 persone per accertare la validità delle autorizzazioni in merito ad una costruzione a pochi metri dal mare con vista sull’isola azzurra di Capri dove gli agenti di polizia hanno riscontrato una serie di interventi in corso di esecuzione. Nonostante la piccola estensione geografica Punta Lagno è una delle località della penisola sorrentina dove il fenomeno della speculazione edilizia non risparmia centimetri, originando speculazioni immobiliari con il costo del mattone che spesso raggiunge cifre vertiginose. Secondo cantiere sequestrato sulla panoramica località del Nastro d’Argento nel comune di Sant’Agnello che snodandosi alle spalle del centro urbano risale in collina fino a raggiungere la frazione dei Colli di Fontanelle. Nonostante la pendenza in corso di una pratica di condono che vieta il proseguimento di opere di manutenzione straordinaria un intero corpo di fabbrica era diventato cantiere per interventi di ripavimentazione e rifacimento intonaci con la conseguente denuncia a piede libero per un 65enne che in qualità di proprietario dovrà rispondere del reato di violazione alla normativa urbanistica.

 

 

Lascia una risposta