LEGA PRO-COPPA ITALIA – SORRENTO: BUONA LA PRIMA

0

LEGA PRO – COPPA ITALIA – GIRONE  L -1^ GIORNATA

SORRENTO: BUONA LA PRIMA

Squadra tonica, doppietta di Esposito e Myrtaj

 

 

SORRENTO – SCAFATESE        3 – 1

Marcatori: 10’pt e 43’st Esposito (SO), 39’pt Myrtaj (SO); 36’st De Luca (SC)

 

SORRENTO (3-5-2): Marconato; Gambuzza, De Giosa, Chiariello; Vanin (44’st Gallo), Greco (26’st  Ferrara), Nicodemo, Esposito, Arcidiacono; Paulinho, Myrtaj (35’st Saraniti).   

A disp: Delfino, Balzano, Di Nunzio, Lupico.                Allen:  Gianni Simonelli

SCAFATESE (4-4-2): De Felice; Colella, Pagano, Del Sorbo, De Girolamo; Vellucci (11’st Avallone), Basile, Di Candilo, Sifonetti (31’st Ammirati);De Luca, Martone (11’st Nunziata).     

A disp: Schettino, Raspolo, Pepe, Dioneo.                      Allen: Pasquale Esposito

ARBITRO: Mariani Maurizio di Aprila (Tozzi-Grispigni)

AMMONITI: 30’pt Coltella (SC); 10’st Basile (SC), 34’st De giosa (SO), 39’st De Girolamo (SC).

NOTE: giornata calda, erba artificiale ottima, spettatori 500 circa (40 scafatesi)

ANGOLI.  5-4                            RECUPERO:  1’pt e 4’st

 

SORRENTO. Senza soffrire troppo i rossoneri infilano una tripletta ai canarini che incocciano per due volte la traversa. Un tonico Sorrento che dopo diciannove anni ha passato il timone da Castellano a Gambardella, fa girare la palla riuscendo a dare qualche apprensione agli avversari in varie occasioni. I sigilli dei locali portano la firma di Esposito che già al 10’pt mette le distanze fra le protagoniste con un diagonale teso di prima intenzione dopo una respinta su uno spunto di Arcidiacono. E le chiude al 43’st  triplicando con lo stesso metodo sul quale De Felice non può nulla in uscita. Mentre Myrtaj ci pensa nell’intermezzo al 39’pt di testa su un angolo di Greco, oggi un po’ in ombra, schiacciando la palla nell’angolino basso. I coriacei canarini che hanno giocato spesso con squadra alta e mai mantenendo bassa la guardia, arrivano al gol con una punizione a girare di De Luca dai venti metri centrali al 36’st sotto l’incrocio dei pali. Bene nel complesso entrambi le contendenti che alla loro prima vera gara della stagione hanno espresso un buon calcio. In varie occasioni la retroguardia locale applicava in sincronia la tattica del fuorigioco al momento opportuno. Molte le palle che partivano sia dai vari Arcidiacono e Vanin dalle fasce che mettevano sia il brasiliano Paulinho, ben la sua applaudita gara, che Myrtaj in condizioni di rifinire. D’altro canto la squadra dell’agro usava il pressing alto provando varie soluzioni sia centrali che sulle fasce con lunghi rilanci.

Iniziata con otto minuti di ritardo già all’ 8’ Myrtaj sottomisura mette una palla alta da pochi passi. E’ il grido d’allarme per i canarini che arrivava poco dopo con Esposito diagonalmente senza scampo per De Felice. Partita già in salita ed ospiti che devono rincorrere. E lo stesso Myrtaj ci riprova al 19’ con un pallonetto dal limite che si spegne sopra la traversa. La reazione gialloblu non è efficace, solo due soluzioni dalla distanza che non smuovono l’attento Marconato. Il quale al 26’pt vede una mezza girata di Martone sfilare sopra la trasversale. Che colpisce De Luca al 37’pt dai venti metri di prima intenzione. Poi Myrtaj la spunta raddoppiando dopo i vari tentativi fatti.

Si arriva all’intervallo con Sifonetti che fa correre qualche brivido a Marconato per la palla laterale fuori di due metri. La ripresa vede un Sorrento al piccolo trotto che gestisce palla e gara. Al 3’ Paulinho, oggi mossosi bene sia da rifinitore avanzato che da punta, veniva anticipato da De Felice. Al 23’ la seconda traversa ospite con Di Candilo dal limite con la replica al 28’ di Arcidiacono, anche buona la sua gara, che sfiora il set di poco. La rete che poteva riaprire il match era di De Luca che poco dopo veniva gelato dal terzo gol di Esposito che sigillava un match che non ha affatto deluso.

 

NOVANTUNESIMO. Per il bomber di giornata, Esposito presentatosi in sala stampa in accappatoio, la doppietta lo fa felice perché “sono contento di averla realizzata, ma sono contento soprattutto per la vittoria della squadra”. Contro “questa squadra è stata difficile a causa del caldo ma ci abbiamo messo impegno”. Anche se per il campionato ci vuole tempo egli  dice che “la squadra deve fare bene ed ottenere una tranquilla salvezza”.

Mentre un accaldato mister Simonelli dice che “con quel caldo non mi sono tanto divertito”. Ma in complesso la “partita non è stata giocata male contro una squadra coriacea”. Non si sbilancia nel giudicare il singolo ma lo fa con il team “che è stato spigliato e sciolto”. Anche sul piano fisico non si lamenta perché “stanno bene ed hanno gestito al meglio la gara”. Sulla punta brasiliana resta soddisfatto anche “se nel primo tempo ha giocato un pò indietro, ma può giocare sia da rifinitore che da punta”.

Mercoledì secondo turno con la gara esterna a Cassino contro i locali e poi domenica 16 agosto il derby con il Vico Equense

 

GIUSEPPE SPASIANO

 

Lascia una risposta