AMALFI, IL SINDACO ANTONIO DE LUCA. NO AI FINANZIAMENTI PER GLI SPETTACOLI A CHI NON HA IL DEPURATORE

0

Il sindaco di Amalfi Antonio De Luca si scaglia contro tutte le manifestazioni finanziate a  comuni che non hanno i depuratori. De Luca ha preso solo spunto da una riflessione di un lettore di positanonews a proposito della manifestazione Scala incontra New York, ma poteva valere per il Ravello Festival, come per il Suono degli dei di Praiano , e come commento su Face Book ha lanciato una provocazione a tutta la costiera amalfitana e la Campania. Che senso ha finanziare manifestazioni per attirare turisti se non si pensa al mare? Perchè finanziare spettacoli e non i depuratori?

“Il mare deve essere la nostra prima risorsa – tuona De Luca -, in costiera amalfitana la Regione Campania investe per eventi e manifestazioni ma deve venire il mare prima di tutto. Non bisogna dare finanziamenti ai comuni che non hanno depuratori”.

Che senso ha investire in spettacoli per attirare i turisti mentre il mare è sporco? Una coraggiosa denuncia del sindaco De Luca fatta attraverso face book che abbiamo accolto sulla nostra testata positanonews. “Il mare deve essere tutelato sempre, non solo d’estate – dice De Luca che è anche medico -, dobbiamo pensare al turismo, ma anche ai nostri figli. Non è possibile che arrivino finanziamenti per gli spettacoli e la costiera amalfitana abbia ancora comuni senza il depuratore.”

Il sindaco De Luca dopo l’intervento critico sulla manifestazione Scala incontra New York ha chiesto anche alla nostra testata di portare avanti una battaglia di civiltà

“Iniziamo una battaglia di civiltà : le Amministrazioni Comunali senza depuratori non devono avere finanziamenti per manifestazioni turistiche”

E questo vale non solo per Praiano, Ravello, Maiori, tanto per citare i principali centri che non hanno un depuratore , ma anche per Sorrento, Vico Equense, Massalubrense e la Penisola sorrentina, non sempre i depuratori vi sono o funzionano bene, al di là dell’inchiesta della Procura, ancora oggi il depuratore di Punta Gradelle non è funzionante, la Regione Campania dovrebbe sanzionare i responsabili dei comuni, o di chi per essi,  che ancora oggi non hanno i depuratori funzionanti

Il nostro mare è importante, che la provocazione sia partita dal sindaco di Amalfi o da chiunque altro, aderiamo a questa giusta proposta. Ancora oggi molti comuni nella Divina non hanno i depuratori ed è scandalosa l’indifferenza delle istituzioni a ciò che è la principale risorsa della nostra economia, il turismo, che permette di far vivere le nostre famiglie.