Napoli, «il mare è balneabile»Asl e Comune: non ci sono pericoli

0

Un nuovo capitolo si aggiunge alla polemica e alla psicosi sulla balneabilità del mare di napoli e della costa flegrea. Per quanto riguarda Napoli, infatti, il mare «è assolutamentebalneabile». I dati forniti da Asl, Comune e Arpac analizzati oggi durante la riunione presso l’assessorato all’Ambiente del Comune di Napoli hanno confermato che «non ci sono pericoli per la salute o rischi infezioni facendosi il bagno nei lidi pubblici o privati della città di Napoli».

È stato inoltre comunicato che, rispetto all’anno scorso, negli ospedali napoletani «non c’è stato un aumento di casi legati a patologie contratte al mare o alla spiaggia».

«I danni da psicosi sono tremendi – spiega l’ex assessore provinciale ed esponente dei Verdi Francesco Emilio Borrelli che ha chiesto all’assessore comunale Rino Nasti di convocare la riunione di oggi – il comparto della pesca è stato fortemente danneggiato. Invitiamo pertanto i cittadini ad acquistare prodotti ittici solo dai rivenditori autorizzati e che espongono la cartellonistica con la tracciabilità del prodotto». «Inoltre – continua Borrelli – invitiamo gli appassionati della pesca amatoriale ad effettuarla con molta cautela. In alcune zone di Napoli e provincia ad esempio è già stata vietata totalmentela pesca di mitili con appositi cartelli e volantini come nelle zone della Gaiola, le Rocce Verdi e Nisida per precauzione nei confronti di un’alga tossica che sta investendo il Mediterraneo. È utile specificare che questo fenomeno non è correlato in alcun modo all’inquinamento del mare».

«Il servizio risorsa mare ci ha anche comunicato – conclude Borrelli che ha consegnato a Nasti le 200 firme raccolte sulla cosidetta ‘mappatella beach’ la settimana scorsa – che è stato predisposto un bagno alla Rotonda Diaz per i fruitori della spiaggia libera e che sta valutando l’organizzazzione di un servizio di bagnini».

«Il danno al nostro settore – spiega Mario Morra, presidente regionaledell’associazione dei balneari – è quantificabile per questa stagione intorno al 70% in meno rispetto all’anno scorso». «Dobbiamo dare un messaggio positivo ai cittadini – dichiarano i due consiglieri comunali Luigi Zimbaldi e Mario d’Esposito – e aumentare sempre di più gli spazi pubblici dove potersi recare a fare un bagno. Dopo la spiaggia della Rotonda Diaz ci aspettiamo una rapida apertura anche di un nuovo lido a Bagnoli dove i lavori sono in via di ultimazione».

«Continuerò a convocare riunioni – conclude l’assessore Nasti – per dare ai cittadino una comunicazione continua e aggiornata della balneabilità del nostro mare». Alla riunione hanno partecipato anche la dirigente della Asl Giuseppina Amispergh e quello del Comune alla risorsa mare Gennaro Cuccaro oltre alle associazioni di pescatori.

  ilmattino               inserito da michele De Lucia
 
Invia      Stampa