PAESTUM LOLA PONCE CONDUCE IL PREMIO CHARLOT

0

Dai giovani cabarettisti esordienti ai più navigati col­leghi della banda di Zelig, passando per i volti noti di cinema, tv e teatro. Con que­sti presupposti, nell’area ar­cheologica dei Templi di Pae­stum nel Cilento, approda oggi la ventu­nesima edizione del Premio Charlot, kermesse dedicata alla comicità diretta da Clau­dio e Gianluca Tortora.

Si parte dunque stasera, con la conduzione è di Gigi e Ross, e gli esordienti che nella pas­sata stagione televisiva si so­no fatti conoscere grazie al programma «Made in Sud», in onda su Sky. I concorrenti si sfideranno a suon di battu­te per conquistare il favore del pubblico che, come sem­pre per il Premio Charlot, sa­rà l’unico a decretare il vinci­tore finale. Poi, il 29, le risa­te lasceranno il posto ad una grande serata di gala, illumi­nata dal fascino di Lola Pon­ce, quest’anno madrina del­la manifestazione. Accanto ad Antonio (Tata) Stornaio­lo, la Ponce avrà il compito di consegnare gli Charlot d’Oro per la televisione, il ci­nema ed il teatro. Tra i pre­miati, per il cinema, Marco Bellocchio con il film «Vince­re ».

Per il teatro, l’autore Ste­fano Benni e, per la televisio­ne, Michele Foresta, alias il Mago Forest, direttamente dagli studi di «Mai dire Gran­de Fratello». A Maurizio Sca­parro andrà invece il premio alla carriera per una vita spe­sa nel teatro. Altro tributo al­la carriera sarà quello della serata di giovedì 30, dedica­to ai 50 anni di attività di Gianni Minà. A fare gli onori di casa lo stesso Minà, ac­compagnato sul palco di Pae­stum dall’orchestra di Augu­sto Enriquez che, con le sue note, farà da sottofondo ai racconti e alle testimonianze degli ospiti. Per il gran finale del 31, poi, sul palcoscenico saliranno i comici di «Punto Zelig», tra questi Leonardo Manera e i Maniko Sport. A loro il compito di chiudere la kermesse con lo spettaco­lo che li vede in tour per tut­ta Italia.