De Laurentiis corteggia Cassano

0

 

Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis dovrà rassegnarsi: Antonio Cassano non vestirà la maglia del Napoli. Le parole del patron campano hanno quantomeno fatto sobbalzare i tifosi blucerchiati: «Lavezzi non è un atleta e non si è comportato in maniera corretta. Con Cassano invece mi troverei a meraviglia». «Fermi tutti», ha detto ieri il procuratore dell’attaccante Beppe Bozzo: «Fa piacere ricevere un attestato di stima da parte del patron De Laurentiis. Il progetto è ambizioso, ma non ci sono i presupposti per vedere Cassano in maglia azzurra. Cassano guadagna 3 milioni netti più i diritti di immagine, cifra che non rientra nei parametri del Napoli. La politica del tetto ingaggi portata avanti dal club partonopeo è giusta ma anche per questo le strade di Cassano e del Napoli non si possano incrociare, è un tipo di trattativa che andava già costruita in primavera, stile Quagliarella, non in tempi così brevi. Il calciatore sta benissimo alla Samp, dove conta di essere protagonista in questa stagione e conquistare la maglia della nazionale».
Senza contare che Cassano non ha alcuna intenzione di andare via, tenendosi ben stretta la maglia numero 99. Così come Pazzini non ha voluto cambiare, vestendo ancora il numero 10, che gli aveva consigliato Cassano e che ha indossato nel momento più prolifico (in termini di gol) della carriera. Spariscono, invece, le maglie degli ex Bonazzoli (18), Delvecchio (40) e Pieri (46). Per quanto riguarda i nuovi acquisti, Mannini ha ottenuto il 7, Zauri l’8, Tissone il 12, Poli il 16, Cacciatore il 22. Manca anche il numero 9.
Se la Sampdoria pensa a blindare i gioielli, il Genoa, reduce dall’amichevole di ieri sera contro l’Anderlecht, completa invece il mercato: il nome nuovo per il centrocampo rossoblù, e quello che Enrico Preziosi ha definito una scommessa, è Stephen Appiah, centrocampista e attualmente svincolato. Preziosi cerca un regista e il ghanese potrebbe essere il giocatore che il numero uno rossoblù ha definito una nuova scommessa. L’operazione infatti sarebbe molto simile a quella di Thiago Motta e, visti i risultati, Preziosi si è preso qualche giorno per rispondere al suo procuratore. Appiah infatti è reduce da un grave incidente: nell’estate del 2007 subisce un bruttissimo infortunio al ginocchio che lo tiene lontano dal campo per molti mesi. In quei mesi erano subentrate anche complicazioni seguite all’operazione causate dall’errata terapia anticoagulante. Intanto è stato definito tra Lecce e Genoa l’acquisto del difensore Esposito. Per quanto riguarda il portiere, ritorna l’idea Fabian Assmann (23) dell’Independiente.
ilgiornale.it   
                                inserito da michele De lucia

Lascia una risposta