Positano, Aumento tariffa dei trasporti interni del Flavio Gioia

0

Riceviamo e pubblichiamo.
Positano, Costiera amalfitana Con l’ arrivo della bella stagione ecco che Positano viene gremita da turisti di passaggio e vacanzieri, i Positanesi abbandonano le proprie autovetture e come tutti i turisti e vacanzieri usufruiscono dei trasporti (BUS). Come tutti sanno e chi non lo sa può vedere di persona con i propri occhi tutto quello che non va nei bus utilizzati a Positano in costa d’ Amalfi . I bus sono vecchissimi e con motori non più a norma sulle emissioni, basti notare i nuvoloni neri e maleodoranti che escono dallo scarico, sono privi di aria condizionata, gli utenti vengono stipati come sardine superando di gran lunga il numero di persone consentite a bordo del mezzo, ma come se non bastasse il biglietto dal costo di euro 1.10 è stato maggiorato del 37%, pari a euro 0.407 che arrotondato ed aggiunto al prezzo originale del biglietto arriva a euro 1.50. Quale giustificazione ha tale aumento? Se e’ per garantire un servizio migliore (cambiando i bus con quelli di nuova generazione) allora lo si potrebbe accettare anche se perciò la regione campania e lo stato italiano da’ anche finanziamenti a fondo perduto. Il biglietto con la maggiorazione viene venduto a bordo del bus anche se riporta la cifra di euro 1.10, e non di 1.50 come preteso, quindi se 1+1 fa 2 si può dedurre che la maggiorazione dei 0.40 centesimi (che non è poco) non venga dichiarata ai fini fiscali. Complimenti ai trasporti Positanesi per gli stratagemmi adottati.


Lascia una risposta