Gorizia. Si conclude il 25 Luglio 2009 il Premio Sergio Amidei.

0

FESTIVAL INTERNAZIONALE ALLA MIGLIOR SCENEGGIATURA

” PREMIO SERGIO AMIDEI”

28a EDIZIONE
 
Parco Coronini Cronberg Gorizia – Palazzo del Cinema Gorizia
 
giovedì 16 luglio > sabato 25 luglio 2009

 

Al via dal 16 luglio il Festival Internazionale alla Migliore Sceneggiatura Premio Sergio Amidei. Ad aprire la 28^ edizione sono stati due nomi illustri del cinema italiano, Ettore Scola e Franco Giraldi.

I due registi, membri della giuria, sono stati a Gorizia per inaugurare un ‘edizione che si è prospettata come una delle più ricche e promettenti degli ultimi anni.

Già dal mattino, però, proposte per tutte le età e tutti i gusti hanno accompagnato la giornata dei tanti ospiti e spettatori del Festival, dall’Amidei Kids alle prime proposte della sezione La scrittura dell’immaginario: la Luna prima della Luna, per arrivare al momento più intenso del festival, il concorso dedicato alla Migliore Sceneggiatura Internazionale, che ha aperto con Questione di Cuore di Francesca Archibugi.

 

Organizzato dal Comune di Gorizia – Parco Culturale e dalla Associazione di cultura cinematografica ” Sergio Amidei” in collaborazione con la Camera di Commercio I.A.A. di Gorizia,  il Dams (discipline arte musica spettacolo) di Gorizia – Università degli studi di Udine e con il contributo della Regione Autonoma del Friuli Venezia Giulia, Fondazione Cassa di Risparmio e  l’Assessorato alla cultura della Provincia di Gorizia, il Premio Amidei ha aperto l’edizione 2009 con l’ultimo lungometraggio del regista Hayao Miyazaki Ponyo sulla scogliera presentato nella sezione Amidei Kids.

Un film lungo 170.000 disegni – interamente realizzati a mano senza l’utilizzo di computer grafica e tecnica 3D – per raccontare la storia di “un bimbo e una bimba, amore e responsabilità, l’oceano e la vita… Così ho voluto offrire la mia risposta alle afflizioni e alle incertezze dei nostri tempi. “ nelle parole di  Miyazaki stesso. Prima e dopo il film, è stato possibile visitare le cabine cinematografiche del Kinemax e i laboratori DAMS con attività didattiche per gruppi organizzati. 

 

Il programma della prima giornata è proseguito con Frau im Mond di Fritz lang, prima pellicola proposta nella sezione La Scrittura dell’immaginario: la Luna prima della Luna e di cui quest’anno ricorre l’ottantesimo anniversario. Introdotto da Leonardo Quaresima, il film è stato accompagnato dalle musiche dal vivo di Walter Cragnolin e Cristina Cristiancich della Fondazione Musicale “Città di Gorizia” che per il secondo anno consecutivo hanno collaborato con il Festival in quell’ottica di sinergie tra Istituzioni, Enti, pubblici e privati, del territorio tanto volute e sostenute dall’organizzazione dell’Amidei.

E’ stata questa la prima pellicola di una lunga serie di titoli dedicati alla Luna per festeggiare il quarantennale dello sbarco sul Satellite terrestre avvenuto il 20 luglio del 1969. Nella sezione – frutto della collaborazione con il Science Plus Fiction di Trieste – una rosa di titoli del primo Novecento che hanno immaginato la Luna prima della sua scoperta. Giochi di quinte teatrali, scherzi prospettici, fantasie immaginifiche hanno accompagnato gli spettatori in questo viaggio all’esplorazione extra-terrestre, cullati da un sottofondo musicale, che ne ha scandito scena dopo scena.

 

Ad inaugurare ufficialmente l’edizione 2009, alle ore 21, nella straordinaria location del Parco Coronini Cronberg, sono stati due nomi di spicco del cinema italiano, due registi che al festival goriziano sono legati da un sodalizio ed un’amicizia che si rinnova da anni, Ettore Scola e Franco Giraldi.

Ai due grandi del cinema italiano l’onore e onere di dare il via alla 28^ edizione del Festival, che si è presentata più ricca che mai in quanto a numero di pellicole, tavole rotonde, incontri, dibattiti e ovviamente in quanto alla rosa dei titoli selezionati per il momento centrale del festival, il tanto atteso concorso dedicato alla Migliore Sceneggiatura Internazionale, anima e cuore dell’Amidei, che quest’anno ha aperto con il film scritto e diretto da Francesca Archibugi Questione di cuore.

E’ stato, però, compito di Favola zingara, il cortometraggio sceneggiato Fabio Bartolomei, con la regia di Davide Del Degan, introdurre alla serata di proiezioni.

In un piccolo campo nomadi accade un fatto inspiegabile; da una giovane coppia di Rom nasce una bambina con un dono particolare. L’episodio che ovunque sarebbe visto come un miracolo, nel piccolo campo Rom viene vissuto come un dramma.

 

Un crescendo di proposte perfettamente calibrate hanno animato dieci giorni intensi di festival con tanti ospiti in calendario, numerosissimi eventi con un unico obiettivo, parlare di scrittura per il cinema sia essa sceneggiatura, critica, teoria, parola scritta, pellicola graffiata

 

Per memoria, ecco il calendario della prima giornata di Festival.

 

Giovedì 16 luglio:

 

Kinemax Gorizia / Sala 1

Amidei Kids

ore 10.00 Ponyo sulla scogliera

(Gake nou e noPon yo,JP, 2008, ve rs. italiana, 100’)

Sceneggiatura e regia: Hayao Miyazaki

giovedì 16 luglio – Palazzo del Cinema

 

Kinemax Gorizia / Sala 2

La scrittura dell’immaginario: la Luna prima della Luna

ore 15.30 Frau im Mond

(Una donna nella luna, 1929, v.o., sott. italiani, 166’)

Sceneggiatura: Thea Von Harbou

Regia: Fritz Lang

Accompagnamento musicale dal vivo di Walter Cragnolin, Cristina Cristiancich, Fondazione Musicale “Città di Gorizia”

Introduzione al film a cura di Leonardo Quaresima

 

Parco Coronini Cronberg

La scrittura in breve

ore 21.00 Favola zingara (IT, 2009, 14’)

Sceneggiatura: Fabio Bartolomei

Regia: Davide Del Degan

 

Premio Internazionale alla Migliore Sceneggiatura

Questione di cuore (IT, 2009, v.o., 104’)

Sceneggiatura e regia: Francesca Archibugi

 

Per informazioni www.amidei.com

 

 

 Maurizio Vitiello