FONDAZIONE SORRENTO. UN FALLIMENTO O UN MEZZO FALLIMENTO?

0

Nel numero 421 del settimanale Agorà del 7 luglio 2009 l’avv. Gaetano Milano ha commentato, con sintesi e con concretezza, l’operato della “famosa” Fondazione Sorrento. Di famoso questa Fondazione ha solo il prestigio di avere come Presidente un imprenditore di alto livello come Gianluigi Aponte e come Vice Presidente il noto albergatore sorrentino Giovanni Russo. “La Fondazione Turismo è fallita” titola Agorà, mai titolo più duro poteva esserci! Cerchiamo di capirci di più, se ci riusciamo. L’avv. Gaetano Milano afferma che la Fondazione oggi è in uno stato “vegetativo” e che, a breve, potrebbe chiudere i battenti. Allora mi domando, ma tutte le promesse e dichiarazioni di “trionfo” fatte da Marco Fiorentino (il sindaco di Sorrento sino ad aprile 2010) dove sono? Oggi circa il 60% degli imprenditori che avevano creduto, o avevano dovuto credere, alle pressioni del sindaco si stanno sfilando non versando le quote pattuite. Che significa questo? Nel mondo delle aziende quando i soci non “ricapitalizzano” significa che non credono nella società. Questa Fondazione, ricordiamolo, è composta sì da “privati”, ai quali bisogna sempre ringraziare per il loro contributo, ma è fatta anche “di soldi di noi cittadini” (soldi pubblici) e noi non lo dimentichiamo affatto! Il sindaco promise anche che la parte politica sarebbe uscita dalla Fondazione, o si sarebbe alleggerita, ma ad oggi, come sempre accade, registriamo solo promesse da marinaio. L’avv. Milano chiude il suo intervento con un reale e duro affondo: quello che fa il Sindaco è come la mucillagine, crea solo danni. Ovunque è intervenuto il primo cittadino c’è stato un fallimento amministrativo. Parole dure, durissime. Come cittadino mi auguro che il signor Sindaco possa fare un sua dichiarazione, pubblica, rilasciando, con il conforto di “fatti & numeri” (se ve ne sono) una cronistoria di tutto ciò che “avrebbe” fatto la Fondazione Sorrento ed anche la “lista dei Fornitori”. A questo punto, dopo aver “trascritto” le affermazioni dell’avv. Milano, che ricordiamolo è un ex Vice Sindaco della città, passo a fare alcune mie considerazioni.  Lo scorso anno l’avv. Nino Cuomo, miglior uomo della cultura sorrentina, ebbe a ricordare, sempre su Agorà, quale fosse lo “scopo sociale” della Fondazione Sorrento, vale a dire quello di promuovere arte – cultura – natura – storia dei quali poco si è visto! Aggiungo anche che nella “gestione della Fondazione” non ci dovrebbero essere solo spettacoli o canzonette o spot TV, mal riusciti! Insomma un vero e proprio flop! Recentemente ho apprezzato l’iniziativa sulla “Carta del Turista” ma “le voci sorrentine” dicono che non è servita! Sarà vero? Il signor Sindaco voleva anche usare la Fondazione per fare turismo, infatti lo scorso anno ebbe a dichiarare che essa rischiava di essere un “doppione” dell’ Assessorato al Turismo, tale dichiarazione fu successiva ad un mio “appello” a costituire un valido Assessorato al Turismo all’epoca assente. Anche per questa ipotetica “mission” è stato un fallimento. Poi ha costituito lo scorso anno un Assessorato al Turismo e cosa ha fatto? L’ha dotato di pochi mezzi, di pochi uomini e di scarse competenze. Mi domando, ma che tipo di gestione è questa? E’ una gestione assolutamente scadente nei contenuti e fallimentare nell’operato. Ma allora ha ragione l’avv. Gaetano Milano?  Molti sono i “dubbi” che abbiamo verso questo “carrozzone” e siccome non conosciamo bene la situazione, siccome si stanno raccogliendo sempre più “critiche” vorremmo, solamente, sapere dal signor Sindaco come sta esattamente la situazione. Ci attendiamo, tutti o meglio dire in tanti, una sua dichiarazione pubblica sulla Fondazione, anche sul “modus operandi” derivato dalle importanti cifre “pubbliche” spese nel triennio. Sapremo qualcosa? Chissa!

Gaetano Mastellone

Lascia una risposta